Mutismo selettivo: quando l’ansia impedisce di parlare

Il 14 dicembre in Via Monte Generoso, l'Università dell'Insubria organizza un incontro con il professor Termine, la pedagogista Clinica Costanzo e la psicoterapeuta Iacchia

classe

Mercoledì 14 dicembre 2016, alle ore 14.00, nella sede di via Monte Generoso 71, a Varese, Aula 12, è in programma il Seminario “Mutismo Selettivo: quando l’ansia impedisce di parlare”.

L’iniziativa è promossa dall’Associazione Italiana Mutismo Selettivo (A.I.Mu.Se.) in collaborazione con il Centro di Ricerca Etica Clinicadell’Università degli Studi dell’Insubria, diretto dal professor Mario Picozzi.

Il Mutismo Selettivo è un disturbo poco conosciuto e apparentemente raro che colpisce prevalentemente i bambini, caratterizzato dall’incapacità di parlare in alcuni contesti sociali, nonostante lo sviluppo e la comprensione del linguaggio siano nella norma. Il Mutismo Selettivo non è un fenomeno dovuto a qualche disfunzione organica o a un’incapacità correlata allo sviluppo, ma è un atteggiamento di risposta a un forte stato emotivo legato all’ansia.Nonostante vogliano farlo, i bambini che soffrono di questo disturbo non riescono a parlare fuori casa o in presenza di estranei, si bloccano, e ciò avviene in particolare in luoghi pubblici o nei contesti sociali più ansiogeni come, ad esempio, l’asilo o la scuola. A casa o nei contesti familiari, al contrario, i bambini muto selettivi si esprimono normalmente e a volte sono dei grandi chiacchieroni.

Purtroppo ancora oggi in Italia molti insegnanti non conoscono questo disturbo, spesso scambiato per timidezza, e non sanno come comportarsi di fronte a un bambino silenzioso. Tra gli obiettivi dell’evento, vi è la formazione-informazione anche in campo clinico, affinché gli specialisti siano in grado di riconoscere precocemente questo disturbo e orientare a un corretto intervento terapeutico.

Per questa ragione A.I.Mu.Se., un’associazione di genitori nata nel 2009 con il preciso scopo di diffondere la conoscenza di questo disturbo, è impegnata in tutta Italia ad organizzare iniziative di divulgazione.

Il Centro di Ricerca in Etica Clinica dell’Università degli Studi dell’Insubria sta sviluppando una linea di ricerca volta ai soggetti vulnerabili e il seminario rappresenta un primo passo di approfondimento del profilo etico legato alla cura di questa fragilità. Presenteranno l’evento il professor Mario Picozzi e la dottoressa Elisa Marchio, Presidente dell’Associazione; i relatori saranno il professor Cristiano Termine, docente di Neuropsichiatria Infantile, la dottoressa Anita Costanzo, pedagogista Clinica e Coordinatrice del Centro di Ricerca Etica Clinica e la dottoressa Emanuela Iacchia, psicoterapeuta specializzata nel trattamento del Mutismo Selettivo e membro del Comitato Scientifico dell’Associazione.

Ulteriori informazioni sul programma, sul Mutismo Selettivo e sulle attività svolte dall’associazione si trovano sul sito dell’associazione AIMuSe: http://www.aimuse.it.

Per informazioni sul Centro di Ricerca in Etica Clinica, visitare il sito:http://www.dbsm.uninsubria.it/medicinalegale/.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 dicembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore