Omicidio a Bée, donna uccisa dal compagno con 32 coltellate

I fatti la notte della vigilia di Natale. La vittima aveva 29 anni, l'omicida 33. Nella stanza accanto dormiva la figlia della coppia, 4 anni. L'uomo ha confessato

varie

Uccisa con 32 coltellate dal compagno, mentre la loro figlia di 4 anni dormiva nella stanza accanto. Ha confessato Marco Lopez Tacchini, 33 anni: è stato lui, al culmine di una lite, ad uccidere Alessia Partesana, 29 anni, nella loro casa di Bée, pochi chilometri sopra Verbania, la notte della vigilia di Natale, trasformando un momento di festa in una tragedia perenne.

L’uomo ha detto di aver ucciso la sua compagna per un raptus di gelosia, perchè temeva di essere lasciato. Lei dipendente di una casa di riposo della zona, lui disoccupato, una relazione complicata anche e soprattutto per il carattere del 33enne, italoargentino, conosciuto nel paesino di 700 anime come una persona sempre al limite, spesso sopra le righe. Sono stati 5 i colpi fatali, sferrati con un coltello da 25 centimetri trovato in cucina: lo ha stabilito l’autopsia, eseguita all’ospedale Castelli di Verbania.

La bimba non si è accorta di nulla ed è stata affidata ai genitori della mamma. Suo papà è in carcere a Pallanza: il suo legale, Antonello Riccio, dice che si è reso conto di quello che ha fatto e che non si dà pace, soprattutto per la figlia.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 dicembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore