Rocambolesco inseguimento con tuffo nel Tresa

Le guardie di confine svizzere inseguivano un macchina sospetta da Ponte Cremenaga: i fuggitivi si sono dileguati tuffandosi nel fiume sul confine

141Tour Cremenaga

Rocambolesco inseguimento con tuffo finale sul confine svizzero: nella serata di sabato 10 dicembre, verso le 18.40, a Ponte Cremenaga una pattuglia delle Guardie di confine svizzera ha seguito una vettura sospetta e, per impedirne la fuga dal valico italo svizzero di Cremenaga, si è scontrata con l’auto in fuga.

Gli occupanti sono scesi dalla vettura e si sono scappati a piedi: e per sfuggire alle forze dell’ordine, si sono tuffati, con successo, nel fiume Tresa.

Le ricerche, partite sia sul fronte svizzero che su quello italiano, anche con l’ausilio dei cani, non hanno permesso infatti sino ad ora di individuare i fuggiaschi.

di stefania.radman@varesenews.it
Pubblicato il 11 dicembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore