Un 2017 di cantieri: ecco tutte le opere in programma

Nel nuovo anno previsti in città quasi 27 milioni di interventi tra manutenzioni straordinarie e nuove grandi opere, dal Borri al sottopasso di Sant'Anna passando per scuole e strade

Il taglio dei tigli di San Macario

Strade, marciapiedi, rotonde, parcheggi. E’ questa la punta dell’iceberg di un vasto programma di opere che saranno realizzate in città nel corso del 2017 per un importo complessivo che sfiora i 27 milioni di euro. La previsione arriva dal piano triennale delle opere (qui il documento completo) che nel periodo 2017-2019 ipotizza poco meno di 40 milioni di investimenti e di questi la fetta maggiore arriverà proprio nell’anno che sta per cominciare.

STRADE – A disposizione ci saranno 1 milione di euro per la manutenzione straordinaria sui 300 km di strade in città e mezzo milione per i rispettivi marciapiedi. A tutto questo si aggiungono cifre destinate a progetti specifici: 300.000 euro per la messa in sicurezza della zona tra il parcheggio di via Rovereto e l’intersezione tra via Milazzo e via Gaeta (nella zona compresa tra le ferrovie nord e il mercato), 100.000 per migliorare l’incrocio tra via Tasso e il Sempione mentre per la riqualificazione dei semafori e la creazione di nuove piste ciclabili sono complessivamente messi a bilancio 200.000 euro.

SCUOLE – Per la manutenzione di asili nido, scuole materne, elementari e medie sono stanziati 200.000 euro per ciascuna categoria di realtà (per un totale quindi di 800.000 euro) mentre fondi ad hoc per le Bossi (300.000 euro) e le Galilei (1,6 milioni di cui 960.000 in arrivo da un finanziamento vinto). Previsti investimenti anche per le palestre degli istituti, per le quali saranno disponibili 100.000 euro. Capitolo a parte è quello dell’efficienza energetica di queste strutture con la previsione di 200.000 euro di interventi, dedicati principalmente all’installazione delle valvole termostatiche.

CIMITERI – Maxi interventi sono previsti in queste strutture. Nel 2017 inizierà la prima fase di ampliamenti dei cimiteri di Borsano e Sacconago per un importo di 1,5 milioni ai quali se ne aggiungeranno altri 2 nel 2018. 150.000 euro saranno invece a disposizione per il rifacimento degli ascensori nel cimitero principale della città mentre si prevedono 6,5 milioni di interventi sul forno crematorio, ma in questo caso si tratta di fondi che arriveranno dalla finanza di progetto.

AMPLIAMENTI E MANUTENZIONI – A bilancio ci sono 300.000 euro per la manutenzione generale degli immobili istituzionali della città e 200.000 per la riqualificazione di un immobile in via Sorrento nel quale si vuole trasferire l’archivio comunale. La stessa cifra sarà spesa per l’edilizia residenziale pubblica mentre 150.000 euro sono dedicati alle bonifiche da Eternit. Saranno poi spesi 250.000 euro per l’ampliamento della piattaforma ecologica già esistente e mezzo milione per la realizzazione di una nuova nel quartiere di Beata Giuliana.

MAXI OPERE – Nel documento si citano anche grandi interventi per progetti da anni fermi. Si inizia con 2.8 milioni a disposizione per il sottopasso di Sant’Anna, 4 milioni per l’area pubblica dell’ex Calzaturificio Borri (che arriverà -almeno in parte- con gli oneri di urbanizzazione della nuova Coop) e 2 milioni di euro per la realizzazione del Palaginnastica sopra il parcheggio di via Alberto da Giussano (qui i dettagli su quest’opera). Previsti anche 1,2 milioni da cercare tra finanziamenti e capitali privati per costruire la mensa nella zona industriale e 400.000 euro per la riqualificazione del centro sociale di Sant’Anna.

di marco.corso@varesenews.it
Pubblicato il 30 dicembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore