L’ordine di Caja: “Milano si sfida solo con il gioco di squadra”

Domenica (20,45) a Masnago si disputa il derby numero 174 con l'EA7 nettamente favorita. Ma il coach non si dà per vinto: "Affidiamoci al collettivo e non spegniamo mai la testa". Bulleri non ci sarà

Openjobmetis - Banco di Sardegna 76-83

Gioco di squadra: l’unica ricetta a disposizione della Openjobmetis per provare a battere la corazzata Milano nel derby numero 174 è il collettivo. Lo dice e lo ripete Attilio Caja a due giorni dalla partita del PalA2A, dal pronostico chiuso sulla carta a favore dell’Olimpia ma ancora tutta da giocare sul parquet.

«Arriviamo all’appuntamento da una vittoria ottima, quella di Caserta, anche per il modo con cui l’abbiamo ottenuta, e cioè mettendo in campo solidità mentale e grande applicazione, cose che servono per vincere le partite importanti – spiega Caja all’inizio della sua conferenza stampa pregara – Domenica, con Milano, sarà una nuova tappa del nostro campionato: troviamo un’avversaria di prestigio, disputiamo una partita importante ma che è comunque una delle gare che mancano da qui alla fine. Quindi dovremo giocarla nel modo migliore perché ne mancano 13 e dobbiamo provare a dare il 100% in ogni occasione». Anche perché purtroppo, la classifica costringe i biancorossi a cercare qualche impresa per lasciare le zone caldissime.

Parlando dell’EA7 Caja, che ha allenato per due volte l’Olimpia, racconta: «Milano è l’unica italiana di Eurolega e questo spiega già tanto: tra l’altro sta giocando meglio anche in Coppa perché settimana scorsa ha battuto l’Olympiacos, ha perso “bene” a Madrid e ieri – giovedì – ha rimontato e battuto il Darussafaka. I giocatori di Repesa hanno fisicità, taglia e atletismo importanti quindi mai, come questa volta. per noi sarà fondamentale il gioco di squadra. Sia in attacco, dove dovremo evitare le individualità, sia in difesa dove saranno fondamentali le collaborazioni e gli aiuti per non lasciare nessuno da solo, davanti a possibili uno contro uno con i milanesi. Milano è pericolosa nel gioco in transizione, quindi dobbiamo togliere anzitutto questa parte del gioco. Poi sono bravi in area e con gli esterni, tutti di taglia superiore, quindi a rimbalzo dovremo darci da fare. E come detto, tutto ciò si affronta insieme».

L’unità di intenti è, nelle intenzioni del coach, fondamentale anche per proteggere Eric Maynor, la fonte del gioco della Openjobmetis che sarà prevedibilmente pressato e attaccato (anche con una certa durezza) dagli esterni ospiti. «Per prima cosa – è il parere di Caja – proveremo ad andare in transizione prima che la difesa si schieri e “prenda gli uomini”. Poi, anche in questo frangente, conterà il gioco di squadra: saranno importanti i blocchi, ben portati, per aiutare Eric e costringere la difesa a fare qualche scelta. Poi vedremo quali saranno le loro decisioni a livello di pressing o di meccanismi difensivi su Eric e in generale su chi porterà palla».

Di certo, tra questi ultimi, non ci sarà Bulleri, fermato da un infortunio muscolare ai flessori. «Giovedì ha accusato un problema: sapremo nei prossimi giorni l’entità, non è grave ma va tenuto a bada, ed essendo emerso con poco anticipo, salterà la partita di domenica. Peccato perché Massimo è una persona seria che dà una grande mano in allenamento e che si presta anche ad aiutare gli stranieri a conoscere meglio gli avversari. Ha minutaggi ridotti ma quando sta in campo è molto prezioso: meritava di giocare il derby».

Infine, l’ultimo avvertimento:  «Per noi sarà fondamentale rimanere con la testa nella partita, perché Milano è in grado di punire meglio di chiunque altra un passaggio a vuoto degli avversari. Gli errori possono succedere contro tutti, ma le avversarie forti sanno quando farti male: lì devi mantenere le tue certezze, giocare come hai deciso senza quasi guardare il tabellone e provare a superare il momento difficile. E attenzione: il discorso vale anche in caso di break positivo: non puoi certo pensare di averli battuti. Ieri, contro il Darussafaka, è andata così: nell’ultimo parziale l’EA7 ha compiuto una rimonta clamorosa».

LA DIRETTA

Come di consueto, il match della Openjobmetis sarà raccontato in diretta da VareseNews attraverso un liveblog aperto fin dal venerdì pomeriggio, con il sondaggio prepartita, le classifiche, le curiosità e le notizie sul match. Per intervenire è possibile scrivere nello spazio commenti o usare gli hashtag #varesemilano o #direttavn su Twitter e Instagram. Per accedere direttamente al live CLICCATE QUI.

Damiano Franzetti
damiano.franzetti@varesenews.it

VareseNews è da anni una realtà editoriale, culturale e sociale fondamentale per il territorio. Ora hai uno strumento per sostenerci: unisciti alla membership, diventa uno di noi.

Pubblicato il 03 Febbraio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.