Dal trucco degli anni 50 ai giorni moderni

Negli anni 50 il bisogno della donna di apparire diversa nasceva dagli standard di bellezza diffusi tramite la televisione e i mezzi di comunicazione di massa

vario

La donna negli anni Cinquanta: nuovi standard di bellezza

Lasciati alle spalle i disastrosi anni della Seconda Guerra Mondiale, gli anni Cinquanta inaugurano una stagione di ripresa, si verifica infatti il boom economico in America e in Europa. Questo periodo prospero portò a nuovi stili di vita con standard più elevati e dediti all’uso di beni di consumo sempre più innovativi. Anche per la figura femminile in questi anni arriva il momento della conquista della modernità e si diffondono nuovi modelli, pur sempre legati a un mondo molto maschile. I modelli femminili che si adottano sono perfettamente in contrasto con lo stile austero del periodo bellico, a partire da nuove soluzioni per l’abbigliamento e il trucco degli anni 50.

Il bisogno della donna di apparire diversa nasce dagli standard di bellezza diffusi tramite la televisione e i mezzi di comunicazione di massa, i quali pubblicizzano un certo tipo di icone da seguire. L’America divenne il fulcro dello stile, l’azienda Max Factor in questi anni amplia le linee di cosmetici, mentre l’Europa rivoluziona la moda con le creazioni di Chanel e Dior. Per il makeup moderno ma anche con prodotti che possono riproporre il trucco anni 50, consigliamo il sito milkybath.it

Cosmetici alla portata di tutte le donne

In questo periodo, per poter rispondere alle esigenze di tutte le donne nascono delle linee di cosmetici a basso costo, grazie proprio al lavoro di Max Factor, dando avvio a un’epoca fiorente per il makeup. L’azienda dà vita infatti al pan-cake, un correttore opaco per coprire le rughe e tutte le imperfezioni della pelle e le creme puff, una base coprente in polvere. Questi rappresentano i primi passi della cosmesi che porteranno alla sostituzione delle basi di crema e della cipria, prodotti utilizzati dalle donne sino a quel momento. Il modello ideale di donna da seguire diviene in questo periodo una figura versatile, che da perfetta madre e casalinga all’interno delle mura domestiche si trasformi in musa sexy e provocante.

Gli elementi fondamentali del makeup anni Cinquanta

Negli anni Cinquanta la donna ha molto più tempo da dedicare a se stessa e alla cura personale e l’immagine ideale è una donna sempre elegante, a toni raffinati, sexy ma mai volgare.

In questi anni la vera sfida è creare un trucco a durata prolungata e antimacchia, facile e veloce da applicare. Il primo passo è stato infatti creare fondotinta innovativi, la base del trucco in questo periodo. L’aspetto delle donne doveva essere il più naturale possibile, per questo motivo era necessario utilizzare un fondotinta, che si coprisse le imperfezioni ma che fosse di una tonalità molto simile a quella del colore del viso. In aggiunta al fondotinta coprente, generalmente si davano due segni di fard rosso brillante per illuminare il volto. Il verde e il blu erano i colori più utilizzati per gli ombretti, sempre brillanti e una linea abbastanza grossa di eyeliner nero, il tutto corredato da due passate di mascara sempre rigorosamente nero. Le linee dell’eyeliner erano posizionate per far apparire gli occhi all’insù e per realizzare i tipici occhi di gatto. Ma il vero tocco moderno era dato dal rossetto, brillante e di colore audace, principalmente rosso, divenne di moda grazie all’icona Marilyn Monroe.

Le icone di bellezza

Grazie al cinema e alla televisione divengono icone di bellezza numerose attrici e cantanti come Marilyn Monroe e Audrey Hepburn, donne bellissime a cui tutte vogliono assomigliare copiando il look.

La Monroe ha segnato quest’epoca rendendo famoso un look caratterizzato da capelli mossi, folte sopracciglia e fard color pesca, rossetto rosso ed eyeliner nero per quanto riguarda il makeup. Audrey Hepburn, attrice britannica, utilizzava spesso ciglia finte, eyeliner sottili e spessi e sopracciglia ad ala di gabbiano.

Come riprodurre il trucco anni ’50 anche oggi

Questo look piace molto ancora oggi, anche alle celebrità, poiché è sensuale e semplice da riprodurre e copiare. Per il trucco non possono mancare i tipici occhi da cerbiatta con l’eyeliner per enfatizzare lo sguardo, sopracciglia folte da creare con la matita, mascara doppio e ombrello brillante, mentre per l’acconciatura un riccio morbido su un biondo platinato. Il rossetto deve essere brillante, specialmente rosso e possibilmente con uno smalto in tinta.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 dicembre 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore