Pro Patria – Caronnese, il secondo trofeo Unet allo “Speroni”

Sabato 26 maggio alle ore 16 la seconda edizione del trofeo che unisce lo sponsor di maglia delle due squadre

coppa unet pro patria

È stato un anno positivo per Pro Patria e Caronnese; la prima ha vinto il Girone B di Serie D, l’anno prossimo tornerà tra i professionisti e tra pochi giorni affronterà le final four della Poule Scudetto. La Caronnese invece è arrivata terza nel Girone A, ha raggiunto i playoff dove però è stata eliminata dal Chieri.

Sabato 26 maggio (ore 16.00) le due squadre saranno di fronte a Busto Arsizio, allo stadio “Speroni”, per la seconda edizione del Trofeo Unet.

Unet Energia è sponsor di maglia delle due squadre grazie alla passione di Giuseppe Pirola, che è nel consiglio di amministrazione della Caronnese ed è pronto a incrementare il suo impegno anche alla Pro Patria in vista della Serie C.

Dalle ore 15.00 sarà possibile acquistare i biglietti al prezzo unico di €5 (settore tribuna laterale e centrale) presso la biglietteria dello stadio.

Ad agosto 2017 il primo Trofeo fu un anticipo di campionato e premiò la Pro Patria, che vinse 3-0

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 25 Maggio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.