Gite domenicali e bici in città, nasce il gruppo Gallarate Pedala

Già attivo come gruppo informale dal 2014, ora è associato ufficialmente alla Fiab. "Vogliamo promuovere l'uso della bici e la ciclabili, su tutti i fronti". Domenica mattina la prima uscita insieme

gallarate generico

Con l’arrivo della bella stagione, per il quarto anno di fila il gruppo di Gallarate Pedala si rimette in sella, tra escursioni “a medio raggio” e pedalate nei dintorni. Ora però lo fa in una veste nuova: il gruppo informale infatti si è costituito ufficialmente come sottosezione di Fiab Ciclocittà di Varese, associata appunto alla Federazione Italiana Amici della Bicicletta.

«Il gruppo è nato a luglio del 2014» ricorda Antonio Dimiccoli, che ha sottoscritto la costituzione ufficiale di Gallarate Pedala insieme a Carlo Poddi, Antonello Ardizzone, Maurizio Benzi, Paola Girola. «Lavoriamo ormai da quattro anni insieme per la promozione della ciclabilità urbana ed extraurbana e ora abbiamo pensato di consolidare i contatti con Fiab». Con cui, appunto, esistono da tempo rapporti, sia con Ciclicità Varese sia con i “vicini” di Amicinbici di Cardano al Campo, che hanno incoraggiato il nuovo gruppo soprattutto agli esordi.

«In questi quattro anni abbiamo aggregato persone, abbiamo incontrato associazioni che si occupano di temi, anche nell’ultima campagna elettorale abbiamo posto il tema della ciclabili ai candidati sindaco» continua Dimiccoli. In questo, svolgendo già una attività che è tipica di Fiab, non solo concentrata sull’aggregazione di persone appassionate, ma protagonista anche d’iniziative pubbliche per favorire l’uso della bicicletta, promuovere una estensione (e una corretta progettazione) delle reti ciclabili e delle altre infrastrutture che rendano più agevole l’uso della bici anche nella vita quotidiana. «Apprezziamo anche la campagna che il Comune di Gallarate sta portando avanti e sicuramente cercheremo di dare anche il nostro contributo per promuovere la ciclabilità urbana».

Sabato 9 giugno Gallarate Pedala è stata presentata ufficialmente al Coordinamento Fiab Lombardia, insieme ad un’altra sezione (Fiab Bergamo Pedapolis). Poi domenica la prima pedalata di gruppo (visita ai laghetti al confine con Cassano e poi pranzo in azienda agricola a Samarate), con immancabili bandierine giallo-blu di Fiab e le magliette che Gallarate Pedala ha già portato in giro nei mesi scorsi, ad esempio all’ultima Bicipace. «Bicipace è ormai dal 2014 un appuntamento fisso, occasione per nuovi contatti con ciclisti e realtà ecologiste e ambientali» spiegano.

Durante l’estate si continuerà con le uscite ma anche con la presenza con gazebo informativi, seguiranno anche altri eventi. «È tutto in divenire: ogni idea e competenza e ben accetta, nello spirito democratico che caratterizza Fiab». A breve è previsto un incontro ufficiale di presentazione, intanto si lavora per cercare una sede. E chi vuole seguire le attivitào contattare Gallarate Pedala? «Può scriverci a fiabgallaratepedala@gmail.com o seguire il gruppo Facebook “Gallarate Pedala”, in cui segnaliamo le iniziative, ma anche tutte le buone pratiche. Esempi che ci vengono dal Nord Europa ma anche da realtà vicine, in particolare da Comuni di media grandezza che pensiamo possano essere anche un riferimento per una realtà come Gallarate».

Roberto Morandi
roberto.morandi@varesenews.it

Fare giornalismo vuol dire raccontare i fatti, avere il coraggio di interpretarli, a volte anche cercare nel passato le radici di ciò che viviamo. È quello che provo a fare a VareseNews.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 10 Giugno 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.