Le strade di Taino crocevia del titolo italiano under 23

Presentate le gare del 23 e 24 giugno. Al sabato la corsa principale con l'idolo locale Covi tra i favoriti. Rapporto stretto tra sport e turismo

presentazione campionato italiano ciclismo under 23 2018

Il sogno (tutti vi fanno cenno, nessuno lo dice) è quello di vedere a braccia alzate sotto al traguardo il campioncino di casa, Alessandro Covi. La certezza è che sabato 23 giugno a Taino vedremo in gara tutto quanto di buono c’è in Italia a livello di ciclismo giovanile del massimo livello, gli under 23.

Grazie all’impegno della Cycling Sport Promotion di Mario Minervino e dell’amministrazione tainese guidata da Stefano Ghiringhelli, la località del Basso Verbano si appresta a vestirsi di tricolore per ospitare il campionato italiano della categoria-serbatoio del pedale professionistico. Un appuntamento di grande interesse che avrà un seguito domenica con le gare dedicate a juniores (campionato regionale) e allievi e che è stato presentato nella cornice della Camera di Commercio grazie al supporto di Varese Sport Commission e Varese Conventions & Visitors Bureau. (foto in alto: Covi, Aldegheri e Venegoni)

Un supporto interessato, visto che le manifestazioni ciclistiche porteranno in provincia diverse centinaia di visitatori tra atleti, tecnici, tifosi/parenti dei corridori e quant’altro. 170 i corridori al via della gara principale di sabato 23, oltre 250 quelli impegnati nelle gare domenicali mentre venerdì 22 tutte le squadre under 23 italiane saranno a convegno al don Guanella di Barza, chiamate a raccolta dalla Federciclismo.

presentazione campionato italiano ciclismo under 23 2018
Ghiringhelli e Minervino con il presentatore dell’incontro, Gianluca Trentini

«Per la seconda volta ci apprestiamo a organizzare un campionato italiano dopo quello femminile – spiega Mario Minervino – e quando Fabio Perego del comitato regionale ha prospettato questa possibilità abbiamo subito aderito. Abbiamo un percorso collaudato che il c.t. della nazionale ha reso più duro dopo i sopralluoghi, una salita caratteristica come il Tainenberg che ricorda i muri fiamminghi, un amministrazione come quella del sindaco Ghiringhelli molto attenta alla promozione del nostro sport. Il circuito sarà altamente spettacolare e le attività ricettive della zona saranno coordinate dall’intervento di Camera di Commercio».

La vicinanza tra sport e territorio è sottolineata anche dalle parole dello stesso Stefano Ghiringhelli, in prima linea per il rilancio turistico del Basso Verbano. «Non aspettiamoci un’altra rivoluzione industriale: il futuro è il turismo e lo dicono i dati. Il Varesotto ha luoghi che si possono sfruttare, ma bisogna trovare il modo di attirare le persone. Lo sport e il ciclismo sono due di questi». Secondo Ghiringhelli, tra l’altro, manifestazioni del genere sono anche in grado di creare occupazione: «L’indotto delle gare è reale a partire dall’occupazione delle camere ma non solo. Se potremo contribuire anche a questo aspetto significa che avremo centrato l’obiettivo».

Alla presentazione del Campionato Italiano under 23 hanno partecipato anche il vicepresidente federale Michele Gamba, il numero due lombardo Perego e Amedeo Colombo, “mister Shimano”, oggi in quota alla lega del ciclismo professionistico nazionale. Con loro anche un tris di potenziali campioni del futuro, uno per categoria: Francesco Vergobbi per gli Allievi, Davide Aldegheri per gli juniores e soprattutto il ragazzo più atteso, Alessandro Covi per gli under 23, cinque vittorie fino a ora (4 individuali e una cronosquadre) e tanta attesa per quello che verrà in chiave tricolore. «Il percorso di Taino può sorprendere: di solito arriva la fuga ma se le squadre terranno legata la gara si può pensare anche a una volata. La salita del Tainenberg può creare problemi, guai a prenderla in coda al gruppo, si può restare nello spezzone sbagliato. E prima del traguardo c’è un altro strappetto: sarà imprevedibile fino in fondo». Sulle sue possibilità Alessandro è onesto: «Sto bene. Lo scorso anno ho marcato stretto Bevilacqua e ho avuto ragione: siamo arrivati insieme ma mi ha battuto. Quest’anno il più pericoloso è Moschetti, ma vorrei arrivargli davanti».

IL PROGRAMMA COMPLETO

Venerdì 22 giugno
Barza – don Guanella – Incontro tra FCI e squadre Under23
Sabato 23 giugno
Taino – Campionato Italiano Under 23 (Trofeo Corri per la mamma – Trofeo Giucolsi – Coppa dei Laghi Trofeo Almar)
Partenza ore 13 – Arrivo ore 17 (Km 174,6)
Domenica 24 giugno
Taino – Trofeo Da Moreno – B. Aldegheri a.m. Allievi
Partenza ore 9,30 – Arrivo ore 11,30 (Km 69,4)
Taino – Trofeo Da Moreno – Memorial E. Ferrario Juniores
Partenza ore 14,30 – Arrivo ore 17,30 (Km 121,5)

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 05 giugno 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore