Violenza sessuale su tre minori, processo

Rito abbreviato e probabile sentenza già il prossimo 11 settembre

tribunale black out

Tre giovani donne, tre episodi che riguardano un unico imputato, un uomo accusato di violenza sessuale ai danni di due sedicenni e di una ragazza, dieci anni fa, anch’essa sedicenne.

Pochi mesi fa la decisione di raccontare la sua storia alla stampa, anche per uno scopo altruistico: convincere chiunque abbia subito una violenza – anche in ambito famigliare –  a non tacere, ma a denunciare.

Tre episodi contestati, stesso imputato, si diceva. Quasi una serialità, verrebbe da pensare, attendendo la sentenza, che arriverà molto probabilmente il prossimo 11 settembre.

Già perché un processo si terrà, in camera di consiglio e con rito abbreviato
Lo ha deciso oggi in udienza preliminare il giudice dell’udienza preliminare Alessandro Chionna.

«È positivo che sia stato riunito procedimento a carico della ragazza più grande con quelli delle due sedicenni», ha spiegato il difensore Furio Artoni.

«Ora il caso è riaperto ma soprattutto incardinato in un vero e proprio processo», conclude il difensore.

di
Pubblicato il 24 luglio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore