La storia di Oliviero Bellinzani al Festival della Resilienza

Sabato 22 settembre "L'uomo con le ali" sarà ricordato all'interno di una tavola rotonda con la proiezione del video "Amico Barba Bianca"

addio oliviero bellinzani

C’è anche la storia di Oliviero Bellinzani, l’alpinista valcuviano capace di scalare numerose vette pur senza una gamba, nel programma del “Festival della Resilienza” che si tiene nel prossimo fine settimana a Cornaredo, in provincia di Milano.

L’omaggio all’ “Uomo con le ali” non è casuale: Bellinzani, nativo di Brenta, visse infatti per molti anni a Cornaredo (dove frequentò le scuole e visse negli anni di università) per via del lavoro del padre, prima di trasferirsi di nuovo nel Varesotto, più precisamente a Orino. L’alpinista, amputato a causa di un incidente stradale nel 1977, è scomparso nel 2015 in seguito a una caduta mentre stava affrontando la cima del Grauhorn, in Canton Ticino.

L’appuntamento con la figura di Bellinzani a Cornaredo è previsto per la mattinata di sabato 22 (intorno alle 10,30), nell’ambito di una tavola rotonda “Testimonianze e riflessioni… verso una comunità resiliente”. In programma c’è la proiezione del filmato “Amico Barba Bianca”, dal nome di una nuova via (aperta dalle guide Frabrizio Manoni e Paolo Stoppini) sulla parete Est del Pizzo Fizzi – si trova nella zona dell’Alpe Devero – e oggi intitolata proprio alla memoria di Bellinzani. A Cornaredo, per commentare le immagini, interverrà la figlia dell’alpinista valcuviano, Xania.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 20 settembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore