E’ nato l’Ispra Femminile, domenica lo storico esordio

La squadra femminile biancorossa, iscritta al campionato di Promozione

ispra calcio femminile

L’Ispra Calcio per la prima volta parteciperà al Campionato Femminile Regionale di Promozione (ex serie “D”) della Lega Nazionale Dilettanti. Inserita nel girone A, domenica 23 settembre ci sarà il grande esordio.

La realizzazione del progetto si basa su un’efficiente programmazione ed un notevole investimento di risorse umane finalizzate alla crescita professionale e qualitativa: tutto ciò magistralmente orchestrato dalla responsabile Daniela Grossi. L’iniziativa è stata supportata da tutta la società, allontanando di fatto i pregiudizi sul calcio femminile e sostenuta da diversi sponsor che hanno creduto nell’impresa.

L’Ispra Calcio, che opera con professionalità ed efficienza nel calcio maschile, con risultati soddisfacenti sia della prima squadra che del settore giovanile con numeri da capogiro, ha voluto dare l’impronta anche nel “calcio del gentil sesso” diventando di fatto una delle prime “Ambasciatrici del Varesotto” per la solida creazione di un movimento calcistico femminile FIGC.

La squadra femminile ha lavorato benissimo nel pre-campionato e alle porte del campionato si candida quale piacevole sorpresa; a sostegno e coordinamento delle giocatrici ci sarà una dirigenza competente ed uno staff tecnico qualificato, da far invidia alle categorie maschili dei vertici dilettanti regionali.

A formare lo staff saranno l’allenatore Giuliano Fasola (vincitore del titolo provinciale maschile Juniores della passata stagione), Riccardo Reghenzani (preparatore atletico, laureando in scienze motorie, che nonostante la giovane età è in possesso di diverse prestigiose attestazioni tecnico-tattiche, tra cui l’innovativa abilitazione di “match analyst”, e di sicuro avrà un futuro roseo nel mondo del calcio), Bruno Grossi (collaboratore tecnico di spessore, inesauribile esperienza ed insostituibile affidabilità) e Lele Crociati (preparatore dei portieri che di recente ha conseguito anche la specialistica abilitazione per allenare i portieri fino alla serie “B” della Federazione Elvetica).

Il progetto prevede, sin dalla prossima stagione, l’investimento in nuove strutture e il coinvolgimento delle ragazze di qualsiasi età che saranno seguite da tecnici e istruttori di assoluto valore certificato, poiché, giocare a calcio è una passione indescrivibile che dev’essere condivisa e vissuta da tutti e tutte.

Francesco Mazzoleni
francesco.mazzoleni@varesenews.it
Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 21 Settembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.