Botte e percosse durante il soccorso: aggrediti due equipaggi del 118

Solo tanto spavento per i soccorritori che hanno dovuto subire un'aggressione in due distinti interventi di soccorso

ambulanza notte

Brutta avventura per due equipaggi del 118 intervenuti in soccorso di altrettanti pazienti. Al loro arrivo, al posto di occuparsi della persona in difficoltà, hanno dovuto evitare botte e minacce. È accaduto nel tardo pomeriggio di oggi, domenica 21 ottobre, quasi in contemporanea.

Il primo mezzo di soccorso è arrivato ad Azzate dove alcuni passanti avevano chiamato il 112 per chiedere di soccorrere un uomo visibilmente in difficoltà. Gli operatori sanitari, appena hanno avvicinato l’uomo, sono stati aggrediti e hanno dovuto ricorrere ai rinforzi per contenere la persona e trasportarla al pronto soccorso.

Identico copione a Busto Arsizio dove l’equipaggio di un’ambulanza è entrato in casa di una persona in difficoltà. Anche in questo caso, ha subito un’aggressione e si è chiuso nel bagno per evitare il peggio. L’agitazione del paziente è poi proseguita in pronto soccorso dove l’uomo ha continuato a manifestare un atteggiamento violento verso gli operatori. 

« Spiace dover assistere a questi episodi – commenta il responsabile del 118 di Varese Guido Garzena – Purtroppo si moltiplicano situazioni delicate e, a volte, pericolose in cui i nostri operatori arrivano e, invece di soccorrere, devono proteggersi. Soprattutto i più giovani sono in difficoltà e, nei weekend, avere ragazzi volontari in ambulanza è abbastanza normale. Il clima di violenza è un problema serio che va affrontato con decisione. Inoltre, se un equipaggio viene messo in condizione di non operare, a rimetterci è tutto il sistema di soccorso del 118 e il territorio viene sguarnito».

Fortunatamente, in entrambi i casi l’intervento si è concluso solo con tanto spavento. 

di
Pubblicato il 21 ottobre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore