All’ultimo assalto il Varese festeggia

Un calcio messo a segno da Broggi allo scadere permette ai biancorossi di espugnare Bergamo (20-21) all'esordio in Serie B

rugby bergamo rugby varese 2018

Vittoria in extremis per il Rugby Varese che domenica, nel primo turno di serie B giocato allo “Sghirlanzoni” di Bergamo, ha battuto di un punto i padroni di casa: 20-21.

La squadra di Pella e Galante ha condotto per gran parte della gara, ma nel secondo tempo ha subito la rimonta avversaria, culminata con la meta del sorpasso a 2′ dal termine. Poi però il gran finale, un po’ a sorpresa: Stefano Sessarego ha costretto gli avversari al fallo e Matteo Broggi ha centrato il piazzato della vittoria allo scadere.

Varese si è schierata con una inedita coppia di centri composta da Gianluca Genua, giocatore di esperienza proveniente dal Primavera Roma e Mattia Malnati, giovane prodotto della cantera biancorossa. Oltre a questi due giocatori, nel secondo tempo, ha esordito anche Andrea Pampagnin, anch’egli proveniente dal settore giovanile.

Buono l’avvio di gara per il Varese, ma al 7′ il centro Omar Orlandi del Bergamo, intercetta un passaggio di Pietro Pandozy e percorre quasi tutto il campo. Un recupero straordinario di Federico Bianchi evita il peggio, con una francesina che ferma Orlandi ormai lanciatissimo.
Il vantaggio biancorosso arriva al 18′ con la meta di Genua che sorprende i bergamaschi finalizzando una bella azione alla mano. Broggi non trasforma e si rimane sul 5-0 in favore degli ospiti. Passano cinque minuti e il Varese si ripete trovando con Broggi una meta analoga alla precedente. Lo stesso Broggi trasforma incrementando il punteggio. Sul 12 a 0, i biancorossi potrebbero aumentare lo scarto, ma poco dopo la mezz’ora subiscono una meta in rolling maul finalizzata da Matteo Plevani. L’estremo del Bergamo Lorenzo Deretti, fallisce la trasformazione; si rimane sul 12-5 in favore degli ospiti, punteggio che regge fino al termine della prima frazione di gioco.

Il secondo tempo inizia nel migliore dei modi per Varese che allunga sul +10 con un piazzato di Broggi. Passa qualche minuto e Broggi replica dalla piazzola, portando i suoi sul 18-5. Nei minuti successivi però si vede solo il Bergamo che al 15′ va in meta con Alessandro Salvini. Deretti trasforma riducendo il divario a soli sei punti che al 25′ diventano tre, proprio grazie a Deretti che non fallisce un calcio di punizione. Poco dopo, dall’altra parte del campo, Broggi colpisce il palo da posizione vantaggiosa.
Nei minuti finali, la pressione territoriale degli uomini di Bonacina (ex di turno) si fa veemente e a due minuti dal termine i bergamaschi trovano la meta del sorpasso (20-18) con il mediano di mischia Roberto Lucido. Deretti non trasforma e quando Pandozy calcia la ripartenza da centrocampo, i varesini tentano il tutto per tutto. Capitan Borello va a placcare con efficacia Salvini, il giocatore che aveva appena ricevuto lo spiovente in mano, vistosi attaccare anche da Sessarego, non riesce a liberarsi del pallone e concede al Varese il calcio della vittoria firmato Broggi.

Tra i migliori in campo è risultato Lorenzo de Cecilia che anche senza aver marcato punti, ha disputato una grande partita placcando tutto il possibile immaginabile.

Bergamo-Varese 20-21

Marcatori Varese. Mete: Genua, Broggi. Tr: Broggi 1. Cp: Broggi 3.

Varese: Broggi, Genua (Pampagnin), Malnati, Fulginiti, F. Bianchi (R. De Cecilia), Pandozy, Comolli (Banfi), Borello (c.), L. De Cecilia, S. Sessarego, Contardi (Castiglioni), Spiteri, Gulisano, Dal Sasso, Bosoni (Djoukouehi). Ne: Patruno, Gallo. All.: Pella e Galante.
Arbitro: Stefano Roscini di Parabiago (Bagarolo e De Bernardi).
Note. Cartellino giallo a Gaffuri (Bergamo) nel primo tempo.

CLASSIFICA (1a giornata): Monferrato, Rovato, Lecco, Piacenza 5; VARESE 4; Bergamo 1; Capoterra*, Centurioni*, Genova, Novara, A&U Milano, Sondrio 0.
* una partita in meno.

di
Pubblicato il 16 ottobre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore