Campo Sinti, Cassani: “Pronta la delibera di giunta per lo sgombero”

Nel provvedimento i fondi per l’abbattimento dei manufatti. “Applicheremo la circolare Piantedosi: non pagheremo alloggi alternativi a chi ha parenti che possono ospitare”

Campo sinti Gallarate

A giorni, forse già mercoledì prossimo la giunta leghista di Gallarate approverà una delibera per lo stanziamento dei fondi necessari per l’abbattimento dei manufatti del campo sinti di via Lazzaretto, visibile dall’autostrada e a poca distanza dall’area artigianale di Cavaria.

Questo provvedimento sarà propedeutico ad un avviso che l’amministrazione comunale farà una settimana prima dello sgombero per consentire ai proprietari di container e roulottes di spostare ciò che potranno. «Poi, dopo la richiesta al prefetto della forza pubblica, partiremo con gli abbattimenti», avverte il sindaco Andrea Cassani.

Che dà anche un’altra notizia: «Applicheremo alla lettera la circolare Piantedosi, (qui il testo) quella diramata ai primi di settembre che traccia le nuove linee guida per gli sgomberi. A differenza della precedente disciplina dettata dal ministro Minniti, la strada scelta da Salvini (che ha scelto Matteo Piantedosi, vice direttore della Polizia e prefetto a Bologna come capo del Gabinetto del Viminale ndr) è quella di effettuare un censimento di chi abita questi campi, e soprattutto della loro situazione patrimoniale. Cosa che abbiamo fatto con l’anagrafe e grazie al lavoro della Guardia di Finanza da cui è risultato che nessuno degli 80 residenti è in condizione di fragilità tale da dover essere assistito: tutti hanno parenti di primo o secondo grado che possono ospitarli, oltre a chi è addirittura intestatario di immobili».

Cassani conferma che nessun provvedimento è stato preso dal Comune ad oggi per garantire un alloggio ai residenti del campo, peraltro già oggetto nel luglio scorso di una variazione al pgt che lo ha trasformato in “terreno agricolo”.
Potrebbe essere, quella di Gallarate, una delle prime applicazioni della nuova circolare decisa dall’Interno, che stabilisce gli “indirizzi sull’occupazione arbitraria degli immobili”.

di andrea.camurani@varesenews.it
Pubblicato il 14 ottobre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore