Truffe agli anziani, occhio alla Peugeot grigia

Una chiamata al 112 mette in allarme i carabinieri che intervengono. Fedina penale lunga: uno suonava ai citofoni, l’altro faceva il palo

Avarie

Suonare il campanello delle case non è un reato, e difatti a parlare, in questi casi è la fedina penale dei soggetti fermati dai carabinieri nella mattinata di ieri a Sant’Edoardo: una lunga sfilza di reati legati ai raggiri, ma quelli brutti perché a carico dei più indifesi.

Un anziano di Busto Arsizio, infatti, dopo ave avvertito il suono del citofono cui seguì la richiesta della lettura del contatore del gas ha ieri mattina mangiato la foglia e composto il 112.

Sul posto sono arrivati carabinieri motociclisti in tutta fretta e vista l’esperienza maturata sulla strada è bastato un colpo d’occhio per capire cosa stava succedendo: uno suonava al citofono delle case di quella via mentre l’altro, a bordo di una Peugeot grigia, faceva il palo per vedere se tutto filava liscio.

È stata la rapidità dell’intervento ad averli messi in crisi: entrambi i soggetti risultavano avere precedenti per truffa ai danni di anziani e ovviamente sono in corso ulteriori accertamenti nei confronti dei due soggetti.

Si tratta di uno dei primi risultati del lavoro di prevenzione contro le truffe agli anziani: è stato difatti un pensionato che aveva partecipato a recenti incontri tenuti dalle forze di polizia sulla prevenzione delle truffe in danno di anziani a chiedere l’intervento dell’Arma.

Proprio grazie alle “pressanti” indicazioni ricevute dai carabinieri durante gli incontri – imparate a memoria dall’uomo – che lo stesso pensionato ha riferito ai militari che secondo lui quelle persone erano in giro per fare delle truffe.

di
Pubblicato il 24 ottobre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore