Elezioni provinciali, tutti i numeri tra preferenze e voti disgiunti

Complessivamente il neo presidente Emanuele Antonelli ha preso 45 voti in meno della sua coalizione (Polo + Lega) mentre lo sfidante Stefano Bellaria ne ha presi 71 in più della lista che lo sosteneva

provincia di varese villa recalcati

La vittoria di Emanuele Antonelli e della coalizione di liste che lo sostenevano (il Polo e la Lega) ha vinto nettamente le elezioni provinciali del 31 ottobre.

Il presidente, come sappiamo da mercoledì notte, ha ottenuto il 55,3% dei consensi mentre lo sfidante si è fermato al 44,7%, ma è comunque interessante scavare un po’ di più nei dati definitivi diffusi giovedì dagli uffici di Villa Recalcati.

Innanzitutto è bene precisare che, come prevede il regolamento elettorale, nelle elezioni provinciali non votano tutti i cittadini, bensì solo i sindaci e i consiglieri comunali dei 139 comuni della provincia, e che non tutti i voti pesano allo stesso modo.

Infatti il voto di ogni elettore è misurato sulla base della popolazione del suo comune ed è per questo che nell’analisi del voto parleremo di voti reali e voti ponderati.

Cominciamo dalle preferenze dei consiglieri dove il record è stato segnato da Martina Cao che ne ha prese 117 per un totale di 7881, se consideriamo i relativi voti ponderati.

Nella lista dei Civici e democratici tra gli eletti risultano 5 candidati in d’area Partito Democratico e il candidato civico Giuseppe Licata.
Nella lista del Polo ci sono due candidati di Forza Italia (Marco Riganti e Simone Longhini) uno di Noi con l’Italia (Mattia Premazzi), uno di Fratelli D’Italia (Giuseppe De Bernardi Martignoni) e l’ex esperienza Civica Marco Magrini.
Ecco nel dettaglio le preferenze di ciascuna lista:

Un’altra analisi interessante è quella dei voti dei due candidati presidente in relazione a quelli raggiunti dalle rispettive coalizioni.

Complessivamente il neo presidente Emanuele Antonelli ha preso 45 voti in meno della sua coalizione (Polo + Lega) mentre lo sfidante Stefano Bellaria ne ha presi 71 in più della lista che lo sosteneva.

Una distanza che varia a seconda della fascia dei comuni. Ad esempio nei grandi comuni Antonelli ha preso 13 voti in meno della sua coalizione mentre Bellaria ne ha presi 10 in più.

Qui si possono consultare tutti suddivisi per fasce:

di tomaso.bassani@varesenews.it
Pubblicato il 02 novembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore