A Cardano nasce un parco urbano “naturale”, con frutteto e orti

Il progetto tocca un'area verde, nella zona Nord, che già oggi è usata in parte per orti: sarà più campagna in città che giardino pubblico

parco Fabrizio De André Cardano al Campo

Cardano al Campo avrà un nuovo parco urbano. Anzi: una campagna in città, uno spazio che integrerà anche orti e un frutteto. Il progetto del “Parco Fabrizio De Andrè” – è stato approvato dalla giunta e i lavori sono già all’avvio: «Contiamo di completarlo già a febbraio dell’anno che arriva» dice l’assessore Vincenzo Proto.

Galleria fotografica

parco Fabrizio De André Cardano al Campo 4 di 13

L’area prescelta è quella di via Montecchio, nella periferia nord-ovest dell’abitato, a ridosso di alcuni dei numerosi complessi residenziali che hanno contribuito ad aumentare il numero di abitanti di Cardano, passata nel giro di un ventennio da paesone a vera e propria cittadina.

La particolarità dello spazio è appunto quello di essere ispirato alla campagna ormai ridotta ai minimi termini, al di fuori dei boschi tutelati dal Parco del Ticino. «Non sarà un giardino classico» assicura Proto, che ha seguito il progetto redatto dagli architetti Elena Gnoato e Monica Mariniello. Il punto di partenza sono gli orti urbani spontanei presenti sull’area verde, che rimarranno al margine del giardino e saranno poi affiancati anche «da un frutteto che sarà gestito insieme dai cardanesi e dalle scuole».  che saranno integrati con il frutteto a partecipazione collettiva, con la piantumazione da parte delle scolaresche.Quest’area “agricola” occuperà circa un quarto dell’area complessiva.

Aceri, spazi erbosi, brugo e un filare di gelsi saranno gli elementi di costruzione del parco, che riprende e ripropone in area ristretta il tipico paesaggio dell’alta pianura lombarda. Ci saranno poi un’area giochi sul lato sinistro (accessibile anche a disabili, grazie ai 25mila euro che il Comune ha ottenuto da Regione Lombardia per i “parchi inclusivi”) e un’area relax con tavoli da pic-nic per godersi lo spazio all’aperto, quasi come una campagna dietro casa. Il progetto è figlio anche della campagna di ascolto fatta lo scorso anno dal Comune, proprio per rendere partecipato il percorso di ideazione dello spazio verde, che si aggiunge al centrale Parco Usuelli e ai piccoli spazi verdi del quartiere Sud della cittadina (piazza Falcone e Borsellino e via Varese-via Cadore)

di roberto.morandi@varesenews.it
Pubblicato il 07 dicembre 2018
Leggi i commenti

Galleria fotografica

parco Fabrizio De André Cardano al Campo 4 di 13

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore