“Luminarie accese e pagate dai commercianti. Grazie a tutti”

Sono le parole di Luca Amadio che pone fine ad uno dei tormenti del Natale saronnese ossia chi sostiene il costo delle luminarie dopo che l'anno scorso diverse fatture, all'incirca il 30% sono rimaste inevase

Amadio: \"Luminarie accese e pagate dai commercianti. Grazie a tutti\"

“Come presidente del Distretto Urbano del Commercio di Saronno desidero ringraziare di cuore tutte le attività commerciali, anche non iscritte al Duc, che hanno aderito al Progetto luminarie. La generosità di molti ha consentito di illuminare la città a festa, senza la necessità che l’Amministrazione Comunale dovesse intervenire economicamente”.

Sono le parole di Luca Amadio che pone fine ad uno dei tormenti del Natale saronnese ossia chi sostiene il costo delle luminarie dopo che l’anno scorso diverse fatture, all’incirca il 30% sono rimaste inevase. Una situazione tanto critica che quest’anno il Comune ha previsto un fondo ad ok per eventuali insulti che fortunatamente non ci sono stati. “Vorrei nominare e ringraziare una volta una ad una le attività che hanno elargito la quota per le luminarie ma, non essendo possibile, rivolgo a tutti un abbraccio sincero augurando un Natale sereno e ricco di soddisfazioni.”

E continua: “Da persona che si occupa di commercio da più di vent’anni, prima ancora che da presidente del Duc, questo successo mi rende orgoglioso e fiero della classe commerciale saronnese, che si è dimostrata ancora una volta responsabile ed affezionata alla nostra città. Sono convinto che questo importante gesto di rilevanza cittadina possa essere da esempio per il futuro, per il quale auspico che il Comune adotti delle iniziative concrete per salvaguardare questo bene prezioso che è il Commercio di Saronno”.

Amadio fa il punto della propria attività: “Durante questi 8 mesi di mandato ho potuto constatare personalmente, incontrando ogni nostro associato e altre attività commerciali, le difficoltà reali con le quali i commercianti convivono quotidianamente, raccogliendo testimonianze e racconti, figli del periodo storico ed economico in cui viviamo. Nello stesso tempo sono stato colpito positivamente dalla dignità e dalla determinazione di chi ha il diritto ed il desiderio di sostenere la propria attività con l’obiettivo di ritrovare speranza e serenità. Sin dal primo giorno del mandato ogni azione è stata rivolta a sostenere il più possibile questi obiettivi e, nonostante le limitate risorse economiche, il ritrovato senso di appartenenza che si riassume nello slogan “Io amo Saronno” sta gradualmente riportando fiducia e determinazione in tutti noi saronnesi”. Il presidente conclude con una serie di ringraziamenti: “Tutto quanto stiamo creando è merito di una squadra composta di persone serie, professionali e amanti del nostro territorio quali Guido Angeli, consulente esterno, Silvia Mazzola, segretaria e responsabile dei rapporti con l’Amministrazione Comunale, Raffaele Squarzanti, garante dei rapporti con le attività commerciali sul territorio e Vito Nardomarino, fotografo ufficiale.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 dicembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore