L’ex sindaco difende la sua giunta: “Opposizione avvoltoi politici”

Scontro sulle assenze in commissione servizi sociali: "Assessori impegnati in altra commissione, vergogna". E si consuma la rottura definitiva anche con l'ex vicesindaco Albino Montani

giunta tarantino samarate

A Samarate si fanno le prime mosse verso le elezioni 2019, ma intanto si scalda anche il clima del confronto politico. Lo scambio furibondo è degli ultimi giorni: da un lato le accuse di Pd e Città Viva per le assenze in commissione servizi sociali, dall’altro la replica accesa della maggioranza. O meglio: dell’ex sindaco (e ora onorevole) Leonardo Tarantino, che ha risposto con verve alle critiche: «Vergognatevi voi! Avvoltoi politici» ha sbottato, chiudendo la replica verso Pd e Città Viva sullo spazio di Bacheca Civica Samarate.

Da dove nasce l’irritazione dell’ex sindaco? Tarantino dice che le assenze della giunta in commissione erano legate a «un’altra riunione» e che quindi non sono sinonimo di disattenzione. «In municipio quella sera c’erano ben due assessori e il sindaco facente funzioni impegnati in un’altra riunione che si è prolungata non per colpa loro. Il Partito Democratico su questo tema non ha mai fatto proposte e soprattutto non ha ancora capito quale attività di qualità abbiamo messo in campo». A seguire, quell’ «avvoltoi politici» rivolto alle opposizioni che poi è stato ripetuto anche in altro passaggio (con immancabile scambio polemico con esponenti dem).

Tarantino ha poi rivendicato quanto fatto: «L’amministrazione comunale è talmente attenta ai servizi dedicati ai minori che ha potenziato il servizio creando appunto il centro semiresidenziale che sta dando grandi frutti». E poi tornando sull’episodio ha difeso «l’assessore Nicoletta Alampi e l’assessore Enrico Enrico Pit Puricelli presenti in municipio ma impegnati in un’altra riunione» e in particolare poi ha specificato che Alampi – delegata ai servizi sociali – ha poi «partecipato alla commissione e quindi non si è sottratta alle domande che gli sono state poste».

Infine anche una sottolineatura interessante dal punto di vista politico più ampio: Tarantino se la prende («vergogna!») anche con il «consigliere Albino Montani che ha attaccato l’assessore in commissione». Montani, che è stato anche vicesindaco con Forza Italia, si è avvicinato (insieme ad altri) al gruppo della «alternativa», che comprende centrosinistra e non solo. Era presente anche alla seconda riunione pubblica guidata dall’opposizione e ora, evidentemente, è fuori dalla cerchia della maggioranza. Sarà interessante vedere dove si siederà lunedì in consiglio comunale e se ufficializzerà la rottura.

di roberto.morandi@varesenews.it
Pubblicato il 16 dicembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore