Uyba inarrestabile, Filottrano battuta in rimonta

Altra vittoria per la UYBA che al Palayamamay batte Filottrano per 3-1 (22-25, 25-17, 25-19, 25-23)

herbots uyba

(Foto G. Alemani)

Altra vittoria per la UYBA che al Palayamamay batte Filottrano per 3-1 (22-25, 25-17, 25-19, 25-23), pur concedendo il primo set alle marchigiane.

Le biancorosse, a parte l’inciampo iniziale, hanno tenuto saldamente le redini della gara nel secondo e nel terzo parziale, dovendo faticare un poco di più nel quarto. A calcare il taraflex del Palayamamay è tornata anche Giulia Pisani, “miss murone”, che dopo un anno di stop per risolvere i problemi alla schiena che tanto l’avevano condizionata nella sua ultima stagione con la maglia di Busto, ha ripreso quest’anno a giocare nelle fila di Filottrano.

Ancora una prestazione decisamente sottotono per Grobelna che è finita presto a seguire la partita dalla panchina, lasciando il posto a Vittoria Piani. In campo brilla capitan Gennari che segna 21 punti; dopo di lei si fanno vedere Herbots (15) e Bonifacio (12), che alla fine è premiata MVP della serata. Dall’altra parte buona prestazione per tutte le ex biancorosse in campo, tra cui Vasilantonaki (119 e Pisani (9).

Al termine della partita coach Mencarelli è soddisfatto di come le sue ragazze abbiano sapute reagire subito alla perdita del primo set: “Filottrano era in crescita, hanno cominciato a giocare un poco meglio, sono una squadra con dei nomi interessanti e una prospettiva altrettanto interessante. Siamo stati colti di sorpresa nel primo set però abbiamo trovato subito la nostra continuità in maniera convinta. Nel quarto set hanno tentato il tutto per tutto ma abbiamo tenuto di testa, questa è una cosa molto importante, vuol dire che mentalmente ci siamo”.

Domenica 23 le farfalle torneranno al Palayamamay per la difficile sfida contro Novara, che chiuderà il girone di andata, ma prima testa sugli ottavi di CEV, che le vedranno impegnate mercoledì 19 in terra austriaca, contro il Graz.

LA PARTITA – Mencarelli schiera il sestetto composto da Orro in regia, Grobelna opposto, Herbots e Gennari in banda, Bonifacio e Berti al centro, Leonardi libero.

Dopo una avvio di primo set equilibrato, le marchigiane di portano sul 7-13 grazie alla battuta di Whitney che mette in difficoltà la ricezione bustocca. Gennari prova a suonare la carica (14-17) ma le avversarie sono calde e non intendono lasciare strada (14-20). Le biancorosse ci provano ma non è abbastanza e Di Iulio chiude 22-25

Nel secondo parziale Mencarelli prova a cambiare qualcosa inserendo Piani su una spenta Grobelna. Herbots ha scaldato il braccio e sembra decisa a “vendicare” il primo set perso, portando le compagne sul 7-4. Piani, Gennari e Berti suonano la carica e la UYBA vola sul 16-8. La cavalcata della UYBA continua a a chiudere i conti ci pensa Vittoria Piani (25-17).

Nel terzo set le bustocche partono subito forti (4-1) contro una Filottrano che non riesce a trovare spazio. Mencarelli mette in camp anche Meijners che mette a terra il 21-16; chiude Gennari 25-19.

Il quarto parziale inizia in equilibrio ma le farfalle cercano subito di spiccare il volo e si portano sull’8-4. Filottrano recupera e con Di Iulio si porta a -1 (9-8). Si prosegue con un match punto a puto fino al 23-23. Mencarelli rimette in campo Meijners e questa regala il primo match ball alle compagne (24-23). L’errore di Di Iulio regala la vittoria definitiva alle padrone di casa. 

IL TABELLINO

Unet E-Work Busto Arsizio – Lardini Filottrano 3-1 (22-25, 25-17, 25-19, 25-23)

Unet E-Work Busto Arsizio: Piani 8, Peruzzo ne, Herbots 15, Grobelna 2, Gennari 21, Cumino, Orro 6, Leonardi (L), Bonifacio 12, Meijners 2, Berti 6, Botezat.
Lardini Filottrano: Vasilantonaki 11, Garzaro 5, Scwhan 1, Yang ne, Tominaga 1, Baggi ne, Di Iulio 9, Cardullo (L), Cogliandro 1, Whitney 20, Rumori ne, Pisani 9.
Arbitri: Piubelli e Spinnicchia
Note. Busto: errori 8, ace 3, muri 15. Filottrano: errori 13, ace 5, muri 11. Durata set: 29′, 24′, 30′ 31′. Spettatori: 2049.

di
Pubblicato il 16 dicembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore