Da Varese a Barcellona, arrestato il “boss” della cocaina

Il 48enne originario di Varese viveva in una villa con piscina nella città catalana. Secondo Finanza e Policia Nacional era ai vertici dell'organizzazione che portava la coca dal Sudamerica

villa boss cocaina varese

C’è anche un varesino di 48 anni ai vertici dell’organizzazione che trafficava cocaina tra il Sudamerica, la Spagna e l’Italia.

Finanzieri italiani del Comando Provinciale Guardia di Finanza di Genova e agenti spagnoli della Policia Nacional hanno lavorato insieme: l’operazione si è conclusa con quarantotto arresti e cento perquisizioni in Argentina, Spagna e Italia. La squadra investigativa della Finanza ha eseguito trentun provvedimenti restrittivi a carico di peruviani, colombiani, argentini, spagnoli e italiani attivi nel Belpaese.

ra i vertici dell’organizzazione criminale c’è appunto anche un uomo originario di Varese, classe 1970, residente però da anni in Catalogna, a Barcellona: nel corso degli anni ha accumulato un ingente patrimonio, stimato in oltre un milione di euro, che è stato sequestrato. Ad aspettarlo fuori dalla sua lussuosa villa con piscina (foto tratta dal video della GdF) vi erano pattuglie della Policia Nacional e della Guardia di Finanza di Genova, che lo aveva pedinato nei suoi spostamenti sul territorio nazionale. È stato arrestato anche un secondo italiano, classe 1961, di origini sudamericane e domiciliato a Genova fino a qualche anno fa.

Le autorità argentine hanno eseguito, contestualmente all’operazione antidroga internazionale delle autorità italiane e spagnole, ulteriori 17 arresti e 63 perquisizioni. I provvedimenti cautelari scaturiscono da indagini di polizia giudiziaria eseguite dal G.I.C.O. del Nucleo di Polizia Economico – Finanziaria di Genova e coordinate dalla Procura della Repubblica di Genova – Direzione Distrettuale Antimafia e Antiterrorismo, nell’ambito del Joint Investigation Team costituito, lo scorso mese di giugno, a L’Aja (Paesi Bassi), sotto l’egida di Eurojust, con la magistratura spagnola e la Policia Nacional spagnola, come racconta, con ulteriori dettagli, l’articolo del Secolo XIX.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 dicembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore