Finissage al Maga con Elio Grazioli

Domenica chiude la mostra di Marina Ballo Charmet e per l’occasione sarà presente in Museo il critico d’arte e professore di Storia dell’arte a presentare il suo ultimo libro

Arte - Mostre

Domenica 13 gennaio, ore 17.00, in occasione della chiusura dell’antologica di Marina Ballo Charmet, dal titolo Au Bord de la vue. Linee biografiche, il Maga di Gallarate ospita un dialogo tra l’artista ed Elio Grazioli.

Nel corso dell’incontro, Elio Grazioli, critico d’arte e professore di Storia dell’arte contemporanea all’Università e all’Accademia di Bergamo, presenterà il suo più recente libro Infrasottile (postemdia books, 2018). Come scrive l’autore “ciò di cui si tratta in questo libro e dell’arte come capacità dell’artista di vedere e mostrare diversamente la realtà”. Un percorso teorico questo che entra direttamente in sintonia con l’opera fotografica e video di Marina Ballo Charmet.

Al termine, sarà proiettato il video realizzato da Marina Ballo Charmet e Walter Niedermayr Agente apri (2007). L’opera tratta del rapporto dei bambini con lo spazio carcerario. Questa condizione nasce dalla necessità di far vivere insieme la madre e il bambino per favorire l’attaccamento reciproco e per evitare le separazioni durante i primi anni di vita, anche se ciò significa che i bambini sono obbligati a vivere all’interno di un’istituzione di controllo.

La mostra Au Bord de la vue. Linee biografiche, curata dal critico e storico dell’arte e della fotografia Jean-François Chevrier, in collaborazione con Élia Pijollet, presenta 50 immagini dell’artista milanese in grado di ripercorrere cinquant’anni di carriera, dagli inizi degli anni Settanta a oggi, attraverso i suoi cicli più importanti come Con la coda dell’occhio e Primo campo, oltre a nuove opere realizzate appositamente per l’occasione, riunite in un unico progetto, nato dal dialogo tra l’artista e il curatore. La rassegna, appositamente studiata per gli ambienti del MA*GA, si completa con tre video, e rientra nel format LEVEL 0 di ArtVerona, volto a promuovere gli artisti in fiera attraverso una rete di musei aderenti al network.

Al termine dell’esposizione, alcune opere di Marina Ballo Charmet entreranno a far parte della collezione permanente del Museo di Gallarate.

Elio Grazioli e Marina Ballo Charmet. Infrasottile. L’arte contemporanea ai limiti
Domenica 13 gennaio 2019, ore 17.00
Ingresso libero
Museo MA*GA, Gallarate, Via E. de Magri 1
Tel. +39 0331 706011; info@museomaga.it; www.museomaga.it

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 gennaio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore