Morto Liberto Cavallone, fu tra i fondatori del Manifesto a Varese

Fu anche segretario cittadino del Pci, il suo impegno politico è stato di lunga data. L'ultimo saluto sabato 19 alla sala del Commiato a Giubiano

Personaggi generiche

E’ Morto Liberto Cavallone:  a Varese fu tra i fondatori del Manifesto e dopo la militanza nel Psiup, a metà anni 70, aderì al Pci dando il suo contributo come semplice militante ed anche come Segretario Cittadino. Ha lavorato nell’ospedale di Varese occupandosi degli aspetti informatici.

«Di lui mi piace ricordare l’impegno, l’integrità morale e la coerenza politica, sempre dalla parte degli ultimi – ha ricordato Rocco Cordì sui social, annunciandone la scomparsa – Alla sua compagna Daniela, ai figliAnnachiaraCecilia e Francesco, un abbraccio fraterno e solidale».

L’estremo saluto sarà domani, sabato 19 gennaio alle 15 alla Sala del Commiato, nel cimitero di Giubiano a Varese.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 gennaio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore