Pro Patria, il carattere non basta. Il Siena vince 1-0

Allo stadio Artemio Franchi decide una rete di Russo nella ripresa. Inutile il forcing finale dei biancoblu

siena pro patria

(Foto Facebook – Aurora Pro Patria 1919 – Official)

Pro Patria che esce sconfitta ma a testa alta dallo stadio “Artemio Franchi” di Siena. Dopo un primo tempo di controllo, la fatica inizia a farsi sentire e i tigrotti soccombono sotto le frecce bianconere di mister Mignani, che passano al 74’ con un gol di tacco di Russo (già a segno all’andata allo “Speroni”). A nulla servono il forcing finale e i sette minuti di recupero concessi dall’arbitro.

Biancoblù che rimangono così ottavi a 30 punti, contro i toscani che salgono prepotentemente a 35 nonostante abbiano giocato due partite in meno. La settimana si concluderà domenica 27 gennaio allo “Speroni” contro un’altra temibili toscana, la Carrarese prima in classifica.

PRIMO TEMPO – Primo tempo avaro di emozioni, squadre che si studiano e battagliano nella pioggia incessante. Pro Patria che appare più propositiva dei padroni di casa, e infatti all’11’ trova la prima occasione della partita, con un destro di Gazo dai 25 metri, palla che va fuori di mezzo metro. C’è da aspettare per il primo pericolo a favore dei toscani, che tra calci d’angolo inconcludenti e off-sides, arrivano al tiro al 28’, quando Di Livio riceve al limite e prova il piazzato deviato in angolo da Mangano. Dopo dieci minuti è Sbrissa provare da fuori, con il portiere tigrotto che respinge senza problemi.

SECONDO TEMPO – Pronti, via, Robur che fa già intendere che la musica è cambiata: cross di De Santis e girata di testa di Gliozzi, con Mangano che salva in corner. Al 57’ sempre il numero 9 senese dopo essere stato imbucato da Arrigoni e aver battuto in uno contro uno Mangano si vede annullare il gol per fuorigioco. Siena che domina e schiaccia i tigrotti, tutti dietro la linea della palla ad aspettare un contropiede. Per tenere alta la squadra Javorcic mette dentro l’ariete Mastroianni, e al 64’ Santana ha l’occasione per il colpo grosso: rubata la palla all’ultimo difensore avversario, scarica un sinistro potente che finisce però sull’esterno della rete. La Robur non fa una piega e, dopo gli ingressi in campo dei veterani Cesarini e Guberti, macina sempre di più gioco. Dopo un gran destro
da fuori di Gliozzi al 72’, due giri di lancetta più tardi il Siena riesce a passare grazie ad una mischia in area sulla quale Russo è il più veloce ad arrivare sul pallone e di tacco battere Mangano. A questo punto l’unica soluzione per i bustocchi è attaccare a testa bassa. All’84’ Mastroianni si trova la palla tra i piedi dopo un batti e ribatti tra Le Noci e Contini, ma non riesce a ribadire in rete. I sei minuti di recupero concessi – poi diventati sette – permettono di sperare; al 92’ Santana mette in mezzo un cross perfetto ancora per Mastroianni che però si vede bloccare tutto da un’ottima uscita di Contini. L’ultima occasione ce l’ha sui piedi Le Noci, una punizione dal limite al 95’ che purtroppo fa infrangere le speranze di pareggio contro la barriera toscana.

TABELLINO

ROBUR SIENA – PRO PATRIA 1-0 (0-0)
Marcatori: 30′ s.t. Russo (SIE).
ROBUR SIENA (4-3-1-2): 1 Contini; 2 De Santis, 19 Russo, 19 Russo, 5 D’Ambrosio, 3 Zanon; 20 Sbrissa (1′ s.t. 8 Bulevardi), 4 Arrigoni, 25 Vassallo (40′ s.t. 13 Rossi); 11 Di Livio (22′ s.t. 6 Guberti); 9 Gliozzi (40′ s.t. 24 Cianci), 18 Fabbro (22′ s.t. 7 Cesarini). A disposizione: 22 Nardi, 31 Comparini, 10 Aramu, 4 Romagnoli, 16 Gerli, 26 Imperiale, 30 Sersanti. All. Mignani.
PRO PATRIA (3-5-2): 12 Mangano; 5 Molnar, 19 Zaro, 18 Lombardoni; 20 Mora, 13 Gazo (27′ s.t. 21 Colombo), 14 Bertoni (33′ s.t. 10 Le Noci), 24 Pedone (14′ s.t. 16 Fietta), 25 Sane (14′ s.t. 3 Galli); 11 Santana, 9 Gucci (14′ s.t. 17 Mastroianni). A disposizione: 1 Tornaghi, 2 Marcone, 4 Battistini, 8 Disabato, 10 Le Noci, 15 Boffelli, 23 Ghioldi. All. Javorcic.
ARBITRO: Fabio Pasciuta di Ravenna (Zampese e Moro).
Angoli: 6 – 2. Recupero: 1′ p.t. – 7′ s.t. Ammoniti: Gliozzi, Sbrissa, Arrigoni, Cesarini, D’Ambrosio (SIE); Molnar, Mangano (PP). Note: Serata fredda e piovosa. Terreno di gioco in ottime condizioni.

CLASSIFICA:  Carrarese, Piacenza 40; Pro Vercelli 39; Arezzo 37; Siena 35; Virtus Entella 33; Pisa 31; Pro Patria 30; Novara, Pontedera 29; Cuneo 26; Gozzano 25; Juve U23 24; Alessandria 20; Olbia 19; Lucchese 18; Pistoiese, Albissola 17; Arzachena 14; Pro Piacenza 12.

di
Pubblicato il 23 gennaio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore