Abruzzo, vince il candidato di Centrodestra Marco Marsilio

Distacco schiacciante rispetto agli avversari Legnini (Centrosinistra) e Marcozzi (Cinquestelle). Lega primo partito

Avarie

L’Abruzzo al Centrodestra, con la Lega che traina la vittoria attestandosi come primo partito a livello regionale con oltre il 27%.

I primi risultati, oramai definitivi anche se non completi, consegnano un quadro piuttosto definito di come sono andate le elezioni nella regione dopo le dimissioni del governatore Luciano D’Alfonso, eletto in Senato.
A fronteggiarsi erano quattro candidati: Giovanni Legnini, appoggiato dalle forze del Centorsinistra (che governava la regione); Sara Marcozzi, del Movimento Cinque Stelle; Marco Marsilio, il vincitore, candidato di Fratelli d’Italia appoggiato da Forza Italia e Lega; e Stefano Flajani, che correva per il movimento di estrema destra Casapound.

IL VOTO  -Elezioni che, come si accennava, segnano la vittoria schiacciante della Lega, primo partito col 27,53%; Forza Italia prende il 9,04% e Fratelli d’Italia il 6,48%. I Cinquestelle si fermano al 19,73%, mentre i Partito Democratico arriva all’11,14%.
Nel complesso la coalizione di Centrodestra ha totalizzato il 49,19%. Il rassemblement di Centrosinistra supera il 30% (30,63%), mentre il Movimento Cinque Stelle arriva al 19,73%. Il partito di Grillo correva da solo, come Casapoound che arriva allo 0,47%. Affluenza in calo al 53,12%.

LE REAZIONI – Soddisfatto dei risultati elettorali il segretario della lega e vice premier Matteo Salvini che in un tweet scrive: «Grazie Abruzzo! Grazie Italia. Più forti degli attacchi, delle bugie e delle polemiche: da domani al lavoro!».
Secondo il presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi, il voto dell’Abruzzo ha confermato che «il centrodestra è la maggioranza naturale fra gli elettori».
In casa Centrosinistra si guarda al risultato del progetto politico, con 7 liste (Legnini Presidente, Abruzzo Insieme, Avanti Abruzzo, Abruzzo in Comune, +Abruzzo, Progressisti per Legnini, Centristi per l’Europa-Solidali e popolari) e il Pd. «Siamo oltre il 30%, vorrei ricordare che l’anno scorso il centrosinistra in Abruzzo il centrosinistra compreso Leu ha conseguito un risultato del 17,6%, abbiamo avuto 10 punti in più ma non è stato sufficiente. Si tratta di un punto di partenza e oltre il 30% ottenuto in due mesi, mi sembra un risultato importante», ha detto Legnini. Nel Movimento 5 Stelle la candidata Sara Marcozzi difende l’operato e attacca quelle che chiama le «ammucchiate».

QUI LO SCRUTINIO IN TEMPO REALE

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 febbraio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore