Cos’è il bene comune? Rispondono gli imprenditori

Giovedì 28 marzo alla Liuc un convengo per parlare di come il bene comune trasforma anche l’impresa in una comunità di vita

Liuc generico

Obiettivo da raggiungere, risultato da mantenere e sfida quotidiana per il benessere di tutti, il bene comune trasforma anche l’impresa in una comunità di vita. Ma cos’è il bene comune? Perché oggi è una sfida economica? E perché può diventare una strategia d’impresa? 

A queste domande cercherà di rispondere il convegno della LIUC Business School “Le parole del bene comune”, promosso insieme a Cdo Insubria, in programma giovedì 28 marzo alle ore 17, in Auditorium, con una tavola rotonda moderata dal giornalista Gianfranco Fabi alla quale prenderanno parte Ali Reza Arabnia, presidente e amministratore delegato di Geico Taikisha spa; Andrea Giussani, presidente della Fondazione Banco Alimentare onlus; Marco Ratti, Direzione Impact Intesasanpaolo e l’onorevole Mauro Del Barba, estensore della legge sulle società Benefit. 

Le loro esperienze professionali e imprenditoriali saranno testimonianze utili a trattare il tema di fondo del convegno introdotto da Massimo Folador, docente di Business Ethics della LIUC Business School, dopo i saluti del Dean della LIUC Business School Raffaele Secchi. 

«Pensa bene, di’ bene, fai bene: il motto di Zoroastro alla base della cultura persiana è la migliore sintesi di come ho scelto di comportarmi”, premette Ali Reza Arabnia, ad di Geico Taikisha spa, azienda per la fornitura di impianti di trattamento e verniciatura per le principali case automobilistiche di tutto il mondo con 52 sedi in 28 Paesi. “Sono convinto che un clima aziendale positivo e collaborativo spinga le persone a migliorare la loro soddisfazione e il loro contributo professionale. Per questo motivo ho costruito la cultura aziendale di Geico sulle fondamenta di valori come il rispetto, la correttezza e l’accoglienza. Questo approccio culturale ha una duplice funzione: nel nostro mercato, contribuisce a soddisfare le aspettative dei clienti, ma anche a migliorare le persone, la comunità e l’ambiente circostante».

La voce della Fondazione Banco Alimentare è quella del suo Presidente Andrea Giussani: «Il bene è comune, cioè di tutti, se non dimentica nessuno, se sviluppa risorse e opportunità, senza lasciare ai margini gruppi, fasce e comunità di persone. Il Banco Alimentare, nei suoi trent’anni di presenza in Italia, ha “fatto rete” tra organizzazioni profit e no-profit, testimoniando una lotta quotidiana e silenziosa contro il paradosso delle eccedenze alimentari e la grave carenza di cibo per milioni di indigenti. L’attività instancabile delle centinaia di volontari risponde ad una necessità immediata della persona e subito ne condivide un bisogno più grande di dignità e di inclusione nella odierna società, permettendo la messa in campo delle risorse di ognuno».

 Contribuire al bene comune, dice Marco Ratti Direzione Impact  Intesasanpaolo «è, per noi, fare al meglio ciò che sappiamo fare, principalmente il credito, con l’obiettivo di includere più persone e più organizzazioni rimanendo sostenibili da 10 anni. Banca Prossima declina questa responsabilità servendo organizzazioni del Terzo Settore. Intesa Sanpaolo ha avviato l’iniziativa Impact, allargando questa logica di inclusione dei ‘primi esclusi’ a tutti i comparti dell’economia e della società italiane». Saranno, dunque, le parole, ma anche l’agire concreto dei relatori presenti alla tavola rotonda, a tracciare un percorso possibile per una nuova strategia d’impresa, in cui bene condiviso e utile aziendale camminano di pari passo, insieme. 

CLICCA QUI PER INFO ED ISCRIZIONI

PROGRAMMA 

16.45  Registrazione

17.00  Saluti
Raffaele Secchi, Dean LIUC Business School

17.15  Il bene come sfida e strategia
Massimo Folador, Docente di Business Ethics LIUC Business School 

17.30  Tavola rotonda: Le parole del bene comune
Modera Gianfranco Fabi, Giornalista economico

Ali Reza Arabnia, Presidente e Ad Geico Taikisha Spa

Mauro Del Barba, Onorevole estensore della legge sulle Società Benefit

Andrea Giussani, Presidente Fondazione Banco Alimentare onlus

Marco Ratti, Direzione Impact Intesasanpaolo

18.45  Discussione e prossimi passi 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 marzo 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore