A Giubiano i disabili imprigionano il sorriso

Una manifestazione fortemente voluta da Paolino Bistoletti, con la collaborazione di Anna Sculli, anima della Associazione polisportiva dilettantistica Vharese Onlus

Bocce varie

Una manifestazione fortemente voluta da Paolino Bistoletti, con la collaborazione di Anna Sculli, anima della Associazione polisportiva dilettantistica Vharese Onlus, che oltre alle bocce avvia i tesserati FISDIR – Federazione Italiana Sport Disabili Intellettivi Relazionali riconosciuta dal Coni – al calcetto, al nuoto, allo sci e al basket, per commemorare Gianfranco Broggini di Laveno Mombello, disabile scomparso improvvisamente e prematuramente a soli 42 anni lo scorso mese di gennaio.

Organizzazione fulminante nei tempi e naturalmente perfetta, conoscendo Paolino, di questo quadrangolare Italia-Svizzera, concepito con un sistema innovativo: sei atleti per squadra, girone all’italiana, con una terna, un individuale e due coppie, ai 10 punti, ma comunque ogni set da concludersi entro i 30 minuti, ad inseguimento.

Due le squadre svizzere di Lugano e Biasca, con la compagine di Lugano appena rientrata da Abu Dhabi dove si sono disputati i campionati mondiali paralimpici specialità raffa, due le squadre italiane, entrambe di Varese, con ASA, che parteciperà ai campionati regionali del 5/7 aprile a
Vergiate, e Vharese che disputerà con i suoi atleti i campionati italiani a Loano in pari data. Da notare che Vharese annovera nel suo organico i campioni italiani di coppia, i fratelli Antonio e Fabio Tenconi.

Una festa soprattutto per i protagonisti in campo, ma anche fuori: dagli accompagnatori ufficiali, ai colleghi, che,  pur non prescelti oppure non impegnati al momento, praticano un tifo rumoroso, pittoresco, entusiastico, che coinvolge, che trascina, semplicemente.
Si misurano, in campo, con impegno, concentrati, attenti; Fabio imposta puntiglioso il settore dal quale la sua compagna di coppia deve giocare la boccia in accostata e lei, consapevole che lui è il campione, accetta serena i consigli e la fa scorrere dolcemente verso il boccino che viene avvicinato con perizia, da consumata competitrice, con un delizioso sorriso sulle labbra. Fabio tira di raffa con incredibile coordinazione, non importa se non colpisce sempre la boccia dichiarata, ma riesce a stupire, perché anche lui sorride compiaciuto.

Sull’altra corsia giocano con pari impegno e sorridono pure loro estasiati, e il sorriso impera anche fuori, alternato agli incitamenti che non possono mancare, anzi devono essere caldi e travolgenti. Maurizia, appoggiata alla balaustra, accompagna l’ultima boccia giocata con la mano sventolata avanti e indietro, la sospinge, quasi convinta che l’aria smossa dalla mano contribuisca, e gioisce, sorridendo, allorché il punto è conquistato. L’ambiente è permeato dal sorriso, tutti collaborano ad imprigionarlo, con dolcezza naturalmente, senza retorica, perché la prigione è senza sbarre, senza chiavistelli, è aperta ovunque: sono felici di essere lì, a Giubiano, a divertirsi giocando, a raggiungere una dimensione dello sport che dovrebbe essere la regola di ogni competizione.

Sembra di leggere Susanna Tamaro, il suo dolcissimo tributo al poeta Pierluigi Cappello, scomparso nel 2017, immobilizzato su una sedia a rotelle fin da ragazzino, nel “Il tuo sguardo illumina il mondo”, soffuso di una visione sorridente di una vita dominata dalla disabilità.

Chi ha vinto? È proprio così importante? Ha vinto la Federazione che con De Sanctis ha un occhio particolarmente attento verso questo aspetto dello sport boccistico, ha vinto il Comitato di Varese, che ha creato il Consorzio nel quale gravitano le Società che seguono la disabilità, ma soprattutto hanno vinto loro, con il sorriso impresso sul volto, comunque vada, nella consapevolezza che in questi momenti la vita vale la pena di essere vissuta.

PILLOLE DI BOCCE
Venerdì 29 marzo – Crenna – Finale Trofeo Ingicar Auto – Bocciofila F.lli d’Italia – coppie.
1) Angelini/Callegari – Possaccio (VCO)
2) Defendi/Zarini – Renese (VA)
3) Cambieri/Diodato – Marino (MI)
4) Lusardi/Mantoan Prim – Cucciaghese (CO)
Domenica 31 marzo – Bergamo – Campionati Regionali seniores/juniores maschili e
femmnili.
Lunedì 01 aprile – Crenna – Inizio Trofeo F.lli d’Italia, regionale coppie.
– Venerdì 05 aprile – Brezzo di Bedero – finale Trofeo Cesare ed Emilia Donà – regionale
individuale B-C-D.

di
Pubblicato il 31 marzo 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore