Per la “Settimana del Cervello” evento al Miv con “Un Viaggio Indimenticabile”

Prima della proiezione del film con Nick Nolte, Pier-Maria Morresi presidente di Varese Alzheimer onlus e Paola Ossola del progetto “Creattivamente”, animeranno una discussione con il pubblico

varie

In tutto il mondo si sta celebrando la settimana del Cervello (Brain Week 2019). Anche nella nostra città l’associazione Varese Alzheimer ha promosso eventi informativi incontrando Istituzioni , la Provincia, ed associazioni di Servizio, Lions Club Varese Host. Nel quadro degli eventi programmati, giovedì 21 marzo la Multisala Impero Varese organizzerà una serata evento in occasione dell’uscita nazionale del film “Un Viaggio Indimenticabile”.

La malattia di Alzheimer, più rilevante fra le demenze, colpisce una persona su venti oltre i 65 anni di età e al momento non esiste un approccio terapeutico farmacologica per la cura. La malattia è motivo di pregiudizio e discriminazione nei confronti delle persone colpite da demenza e le famiglie sono spesso sole e marginalizzate.
Nel 2017 da Varese Alzheimer con Progetto Rughe è nato il Progetto “Creattivamente”, finanziato dalla Regione Lombardia con il bando Volontariato 2018, che prevede attivazione di volontariato giovanile, laboratori creativi per i malati, supporto psicologico alle famiglie, eventi di promozione e informazione, nonché attivazione della comunità che accoglie le fragilità.

Alcuni Paesi (Regno Unito, Giappone, Germania) hanno sperimentato con successo il coinvolgimento attivo della Comunità (Dementia Friendly Community – DFC) nella conoscenza della malattia come strumento per innescare un processo di cambiamento sociale finalizzato a sconfiggere il pregiudizio e creare una rete di cittadini consapevoli e capaci di relazionarsi con la persona affetta da demenza e con la sua famiglia e farli sentire parte integrante della città e del territorio.
Sulla scorta dell’esperienza dei citati paesi si stanno facendo, nelle Comunità attorno al Lago di Varese, i passi iniziali per diffondere le buone pratiche anche in Italia e attivare il progetto “ Città Amica delle Persone con Demenza”, utilizzando il protocollo messo a punto dalla Federazione Alzheimer Italia per altre città italiane.
Il Progetto si propone di promuovere un cambiamento progressivo nella consapevolezza della malattia da parte della Comunità e prevede una prima fase che si articola in diverse attività.

Dalla informazione-formazione a specifiche categorie che rivestono un ruolo chiave nella Comunità (esercenti, forze dell’ordine, uffici di front office), con lo scopo di fornire gli strumenti più idonei per relazionarsi con il malato di Alzheimer e dare supporto nei casi di deficit cognitivi. Alla individuazione di spazi per l’organizzazione di iniziative di sostegno e consulenza rivolte ai malati ed alle loro famiglie, affinché possano partecipare pienamente agli eventi della Comunità. L’obiettivo di accrescere la conoscenza della malattia e ridurre, così, lo stigma sociale nei confronti delle persone con demenza e dei loro familiari viene in questi giorni ad incrociarsi con un evento artistico di notevole rilevanza, l’uscita sugli schermi italiani il 21 marzo dell’atteso film “Un viaggio indimenticabile” (Head full of honey).

Il film è interpretato dal pluri-nominato all’Oscar Nick Nolte nei panni di Amadeus, un uomo da poco rimasto vedovo la cui forte personalità, il fascino e il senso dell’umorismo non sono sufficienti a mascherare i devastanti sintomi dell’Alzheimer. Scritto e diretto dall’acclamato attore e cineasta tedesco Til Schweiger, e basato sul suo precedente film tedesco di successo, questo commovente dramma generazionale segna il debutto alla regia di Schweiger in lingua inglese.
Al termine della settimana mondiale del cervello ( brain week 2019 ) giovedì 21 marzo la Multisala Impero Varese organizzerà una serata evento in occasione dell’uscita nazionale del film “ Un Viaggio Indimenticabile” .

Alle 20,30 Pier-Maria Morresi presidente di Varese Alzheimer onlus affiancato da Paola Ossola del progetto “Creattivamente” – DFC ( Dementia FriendlyCommunity) avranno il compito di animare una breve discussione introduttiva prima della proiezione dell’importante film, che ha come tema proprio l’Alzheimer.

di manuel.sgarella@varesenews.it
Pubblicato il 16 marzo 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore