Un ponte tra passato e futuro con la Varese Design Week

La Varese Design Week, l’evento dedicato agli amanti del design e dell’arte, quest’anno si svolgerà dal 5 al 9 aprile. 3 location satellite, 20 location commerciali, 46 designers, 5 giorni di performance animeranno la città

Varese Design Week 2019

«Past to Future, non c’è futuro senza passato»: è questo il tema della quarta edizione della Varese Design Week.

La Varese Design Week, l’evento dedicato agli amanti del design e dell’arte, quest’anno si svolgerà dal 5 al 9 aprile. 3 location satellite, 20 location commerciali, 46 designers, 5 giorni di performance animeranno la città, «Grazie a quattro donne» sottolinea con orgoglio Nicoletta Romano presentando il team di Wareseable, l’associazione da le presieduta che organizza l’evento da tre anni: con lei ci sono l’interior designer Silvana Barbato, l’esperta di comunicazione e marketing Silvia Giacometti, l’architetto Laura Sangiorgi.

La presentazione ufficiale ha visto un salone Estense strapieno, di curiosi e di partecipanti, a diversi titoli,  dell’evento. Del resto: «i dettagli emersi evidenziano un attivismo davvero intenso, che animerà la città in questi giorni – ha commentato in coda alla presentazione il sindaco di Varese Davide Galimberti – Dopo quattro anni, la Varese Design Week non è più un esperimento, ma una realtà importante».

UNA DESIGN WEEK NELLA RETE NAZIONALE

La VDW è da quest’anno all’interno della rete nazionale delle Design Week, che comprende ad oggi le delegazioni di Venezia, Firenze, Palermo, Udine e Matera. «Una sinergia che ha visto, fin da subito, tanto entusiasmo e propensione all’ascolto, anche da parte del Ministro della Cultura, incontrato nella sede di Palazzo Litta lo scorso Gennaio 2019» ha spiegato Nicoletta Romano. Forte di questo punto di partenza, la design week varesina ha così presentato i suoi nuovi eventi.

ARRIVA IL ROBOT TEOTRONICO

Robotica ed intelligenza artificiale saranno parte integrante della varese design Week attraverso incontri ed esperienze sensoriali, ma non solo. L’evento ospiterà, tra l’altro, il Robot Teotronico: ideato e costruito da Matteo Suzzi, si tratta di un pianista- robot che suona il pianoforte con notevole controllo dinamico e dellʼarticolazione, grazie alle sue 53 dita e alla tecnologia che consente di muoverle con grande precisione e velocità, e che nel 2012 ha debuttato in televisione su Canale 5, partecipando a “Italia’s Got Talent”, e ha suonato con i Berliner Symphoniker. Teotronico non si limiterà a suonare, nell’evento a lui dedicato: parlerà e interagirà con intelligenza con il pubblico.

IN CIMA AL BERNASCONE CON LA REALTA’ VIRTUALE

La Varese Design Week vuole promuovere il territorio attraverso un’esperienza virtuale che vedrà l’infopoint di Piazza Monte Grappa come base operativa e di incontro con il pubblico: «Grazie alla collaborazione con l’azienda Monti & Russo Digital, sarà possibile immergersi nella realtà virtuale – spiega ancora Nicoletta Romano – Per visitare i luoghi espositivi della manifestazione ed alcuni monumenti di interesse artistico culturale, a Varese, che comunemente non sono accessibili al pubblico. Si tratta, in particolare, della Torre Civica, del Bernascone e della cupola della Brunella»

LE EMOZIONI DI TORSELLINI SI SPOSTANO IN PIAZZA SAN VITTORE

Come sempre grande complice creativo sarà l’azienda Torsellini Vetro di Gavirate, che anche quest’anno – dopo il grandissimo successo del Glass Emotion bridge – regalerà un’installazione emozionale, preparata specificatamente per la Varese Design Week da Roberto Torsellini, che interpreta il tema di quest’anno.

«Si tratta di quattro parallelepipedi in vetro, a specchio e laccato, di varie altezze fino a 5 metri, si ergeranno nel centro della piazza San Vittore su una superficie di circa 100 metri quadri – spiega Torsellini – I giochi di riflessi moltiplicheranno persone e cose, e tra le facce che rivestono i parallelepipedi ci saranno anche le tipiche geometrie del maestro Marcello Morandini».

Tutto l’intorno della piazza si rifletterà nei parallelepipedi: la basilica, i palazzi il passato della città. Ma anche il futuro e la natura, con all’esterno dei parallelepipedi di vetro alberi e erba. Sarà possibile muoversi all’interno dell’installazione, e una specifica illuminazione serale ne renderà ancora più suggestiva l’esperienza.

«Per la realizzazione ringrazio la sinergia di un nutrito gruppo di imprese e professionisti del territorio, membri del network BNI, che hanno messo a disposizione le loro competenze» ha concluso Torsellini.

TRA GLI OSPITI ANCHE GAVINO SANNA

Gavino Sanna, il più famoso e premiato pubblicitario italiano, sarà tra i protagonisti della Varese design Week: l’appuntamento con lui sarà Venerdì 5 aprile dalle 19.30 alla Palio Calzature in via Avegno 5, per parlare…. di vino.

Docente di comunicazione e di Design, presidente e direttore creativo della Young & Rubicam, l’agenzia pubblicitaria più grande del mondo.

Sanna ha ricevuto innumerevoli premi, tra cui 7 Leoni a Cannes; 4 Golden Pencil e 4 Moebius Award.. E’ commendatore e Grande Ufficiale al Merito della Repubblica Italiana: ma nel 2000 ha scelto di lasciare l’attività di pubblicitario e si è dedicato alla sua azienda vitivinicola, Mesa, cominciando una vita nuova.

5 GIORNI PER UN PROGRAMMA AMPLISSIMO

Gli eventi segnalati sono solo una parte dell’ampio programma della manifestazione, che vedrà convegni, incontri, acquari acidi e performance all’ora di pranzo, senza contare l’inaugurazione al Camponovo del sacro Monte. Il programma completo, da consultare per conoscerne i particolari, sarà presto sul sito della design week varesina.

IL SITO UFFICIALE, CON IL PROGRAMMA

di stefania.radman@varesenews.it
Pubblicato il 21 marzo 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore