Rino Gattuso ascoltato in procura per la vicenda di Cascina Tre Olmi

Per una vicenda legata a una società agricola fallita nel 2014, di cui è stato socio insieme a un imprenditore al centro di una indagine più ampia

gennaro gattuso

L’allenatore del Milan Rino Gattuso è stato ascoltato in procura a Torino, per una vicenda che riguarda un’operazione legata anche a Gallarate.

Gattuso è indagato per trasferimento fraudolento di valori, nell’ambito di una maxi-inchiesta che vede coinvolte altre 52 persone, di cui otto erano state sottoposte a obbligo di firma. L’ex giocatore del Milan in particolare ci è entrato a causa di una partecipazione azionaria in una società agricola registrata a Gallarate, “Cascina tre olmi srl”, fallita nel 2014, che gestiva un allevamento suini e produceva insaccati.

L’ex giocatore ha parlato per oltre due ore davanti al pubblico ministero Ruggero Crupi. «Gattuso e Pasquale Motta (l’imprenditore che è al centro  dell’indagine) non erano amici – hanno ribadito i difensori del tecnico, Alberto Vercelli e Giovanni Policastri – ma è stato quest’ultimo ad approfittare di una fiducia basata su una conoscenza recente»

L’allenatore – spiega Torinotoday – avrebbe spiegato al magistrato di avere conosciuto l’imprenditore nel 2011, quando quest’ultimo frequentava la pescheria Gattuso & Bianchi di Gallarate. In quel periodo Gattuso acquistò il 35% delle quote della Cascina Tre Olmi, da cui, però, decise di uscire due anni dopo, dopo avere appreso che non venivano pagati i fornitori.

 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Pubblicato il 17 Aprile 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.