Saronno festeggia il popolo sardo

Saronno il 27 e 28 aprile si terrà la dodicesima edizione de “Sa Die de sa Sardigna” (Festa del Popolo Sardo) organizzata dai Circoli F.A.S.I. della Circoscrizione Centro Nord (Lombardia)

Sardegna a Saronno

I Circoli della Circoscrizione Centro Nord (Lombardia) della Federazione delle Associazioni Sarde in Italia (F.A.S.I.), con il patrocinio della Città di Saronno, della F.A.S.I. e della Regione Autonoma della Sardegna, organizzano a Saronno, nei giorni 27 e 28 aprile 2019, la dodicesima edizione della celebrazione de “Sa Die de sa Sardigna” (Festa del Popolo Sardo) ai sensi della L.R. 14 settembre 1993, n. 44, e successive modifiche e integrazioni.

Dal 2003 al 2014, ogni anno cambiando località, i 20 Circoli F.A.S.I. della Circoscrizione Centro Nord (Lombardia) ricordano il 28 aprile 1794, giorno in cui avvenne la (temporanea) cacciata dei Piemontesi dalla Sardegna ad opera del popolo cagliaritano. La festa del popolo sardo nel 2015 e nel 2018 è stata organizzata a livello di Federazione rispettivamente a Trieste e a Cagliari.

“Sa Die de Sa Sardigna-Festa del Popolo Sardo” è stata voluta dalla Regione Autonoma della Sardegna, con Legge Regionale n. 44/1993, per perpetuare la memoria del “Sommovimento Cagliaritano” e del “Triennio Rivoluzionario Sardo” (1794¬1796) «contro il malgoverno delle autorità piemontesi e contro l’anacronistico regime feudale, instaurato dagli Aragonesi nel XIV secolo quando, dopo settanta anni di lotte, conquistarono il “Regnum Sardiniae”. Per quanto brutalmente repressi, nei Sardi riaffiorò il ricordo dell’antica indipendenza e l’orgoglio di aver respinto, da soli, i tentativi francesi di sbarco (1793): ciò valse a restituire loro la fierezza di sentirsi “popolo” dopo lunghi secoli di emarginazione. Ne conseguì l’aspirazione a recuperare la propria autonomia, alimentata dagli intellettuali, in particolar modo Giorgio Asproni e Giovanni Battista Tuveri».

Programma della festa 2019 de “Sa Die de sa Sardigna” a Saronno (Varese) nei giorni 27 e 28 aprile 2019

SABATO 27 APRILE 2019
Presso Hotel della Rotonda, Saronno, via Novara 53 – pomeriggio
• Breve rievocazione storica delle cause della sollevazione del 28 aprile 1794 e dei moti antifeudali.
• Convegno: “Antonio Pìgliaru e Michelangelo Pira, ovvero la cultura al servizio dell’autocoscienza
e del riscatto della comunità sarda”.

RIEVOCAZIONE STORICA
Ore 15,30: Apertura dei lavori
Luciano Aru, presidente del Circolo “Grazia Deledda” di Saronno

Ore 15,45: Saluti
– Autorità della Regione Sardegna e locali
– Serafina Mascia, presidente della F.A.S.I. (Federazione Associazioni Sarde in Italia)
– Giuseppe Tiana, coordinatore della Circoscrizione Centro Nord (Lombardia) dei Circoli F.A.S.I.
Ore 16,10: Paolo Pulina, vicepresidente e responsabile Cultura/Informazione della F.A.S.I.
“Breve rievocazione storica delle cause della sollevazione del 28 aprile 1794 e dei moti antifeudali”
Ore 16,30: CONVEGNO “Antonio Pigliaru e Michelangelo Pira, ovvero la cultura al servizio dell’autocoscienza e del riscatto della comunità sarda”
Coordina: Tonino Mulas, presidente onorario della F.A.S.I.

RELAZIONI:
Antonio Delogu (già docente di Filosofia morale, Università degli Studi di Sassari)
“Antonio Pigliaru: Cosa vuol dire essere Maestri”
Federico Francioni (già docente di Storia e Filosofia nei Licei)
“La questione sarda alla luce degli strumenti teorico-critici di Antonio Pigliaru e Michelangelo Pira”
Salvatore Tola (studioso della cultura sarda)
“Antonio Pigliaru, Michelangelo Pira, la rivista ‘Ichnusa’ e gli anni dell’ ‘impegno’ ”.

DOMENICA 28 APRILE 2019
Ore 9.30 – Saronno: Ritrovo dei gruppi in Piazza Libertà
Ore 10,00 – Presso la Chiesa dei SS. Pietro e Paolo, Santa Messa. Canti Liturgici in Limba da Eliana Sanna e l’offertorio del Gruppo Folk lombardo Bosino di Varese e del Gruppo Folk sardo
Ore 11,00 – Sfilata dei gruppi in costume lungo Corso Italia
Ore 13.00 – Pranzo presso il ristorante Hotel della Rotonda, via Novara 53
Ore 16.00 – Teatro Giuditta Pasta, Via 1° Maggio – Saronno

Apertura Coro Grazia Deledda Saronno. A seguire esibizione per il connubio lombardo/sardo del Gruppo Bosino di Varese e del Gruppo “Amedeo Nazzari” di Bareggio
Ore 16,30 Cabaret. Il meglio del Duo comico “PINO e GLI ANTICORPI”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 aprile 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore