Il sogno di fare un film diventa realtà: “Croccantini” arriva al cinema

Il progetto di 20 ragazzi per realizzare un film è arrivato alla meta. Mercoledì 10 aprile il loro progetto sarà in sala a Caronno Pertusella

È iniziato nel 2017 il viaggio di un gruppo di amici per realizzare un film. E ora quel viaggio è arrivato alla meta con “Croccantini” pronto ad essere visto al cinema. 25 mesi di lavorazione che hanno avuto una prima tappa al cinema Silvio Pellico di Saronno e che mercoledì 10 aprile raddoppieranno al cinema di Caronno Pertusella.

«Il film si chiama Croccantini ed è la storia di un ragazzo che vuole tornare a fare parte di una società ultra-digitalizzata ed alienante, ma che si innamora di una ribelle» racconta Mauro Paolino, il regista del progetto. Il film ha partecipato a qualche piccolo festival, vincendo il silver award agli International Independent Film Awards, e buona parte del cast è composta da membri o ex membri della compagnia teatrale del liceo scientifico G.B. Grassi di Saronno (i protagonisti sono Ayoub Sbai e Arianna Cozzi).

«Croccantini lo abbiamo scritto io e  Marco Gambarini -continua Mauro Paolino-  tra febbraio e maggio 2017 e, nonostante la cornice distopica da cui prende spunto l’opera, che certamente vuole anche raccontare il disagio sociale dei giovani, ciò che a noi interessava maggiormente era esplorare la crescita del protagonista, che impara ad amare e ad accettare qualsiasi emozione possa dare la vita. Il film è una storia d’amore atipica, sull’assenza dell’amore e su cosa ti lascia». In questo senso «croccantini è un progetto naif, totalmente autoprodotto, costato meno di 3000 euro e che ha coinvolto una ventina di persone in tutto. Nonostante ciò, pensiamo di aver dato vita ad un prodotto dignitoso in relazione ai mezzi a disposizione; un film che, anche se potrebbe non sembrare, è studiato tanto in fase di sceneggiatura quanto di regia».

Quindi «portando in giro Croccantini vogliamo iniziare a farci conoscere nella zona, far capire alla gente che il cinema non è solo quello che passa per il circuito mainstream e, soprattutto, raccogliere fondi per il nostro prossimo progetto, il quale sarà molto più ambizioso». Appuntamento quindi al cinema di via Adua 119 alle 21 (ingresso unico 3 euro).

di
Pubblicato il 09 aprile 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore