Al Girinvalle torna il Gorla Rock Valley

Un gran ritorno per la Pro loco gorlese: al Girivalle 2019 ci sarà infatti, dopo un anno di stop, il ‘Gorla Rock Valley’, il contest rock, la battaglia fra band della valle Olona

A pregiudicare lo svolgersi del contest lo scorso anno, la difficile applicazione del decreto Gabrielli sulla sicurezza: “Dovendo gestire tutte le normative emanate avevamo preferito prenderci un anno di stand by – spiega Silvia Caldiroli, presidente della Pro loco – l’anno scorso al Girinvalle è andato tutto bene, siamo riusciti a rispettare tutte le nuove regole del decreto, quindi quest’anno siamo pronti a far tornare l’evento clou della parte gorlese della manifestazione”. Ciascuna Pro loco, infatti, organizza autonomamente gli eventi del sabato sera e della domenica e Gorla Minore punta quindi tutto su una battaglia a suon di rock per coinvolgere i cittadini.

“Siamo ormai alla 4^ edizione e il Contest ha sempre conquistato tutti i presenti. E’ un’idea del gruppo giovane dell’associazione e si è rivelata azzeccata davvero. E’ dedicato alla memoria del signor Barone, la persona che decise anni fa di mettere a disposizione l’area della sua azienda (la Evo srl, ndr) per tutta la durata della manifestazione. Dopo la sua scomparsa, il suo gesto è stato portato comunque avanti dai figli, Stefano e Annalisa, che con la stessa gentilezza ci aiutano, facendoci utilizzare lo spazio interno alla ditta” tiene a rimarcare Silvia.

La Pro loco ha già iniziato le selezioni delle band: “Le prime candidature stanno arrivando: noi stiamo raccogliendo le iscrizioni e sceglieremo poi chi si esibirà. Negli anni passati sono arrivate anche band piuttosto famose, che suonavano anche all’Alcatraz a Milano, ad esempio: dicevano di voler vivere questa esperienza di ‘battaglia fra band’, una sorta di gioco, di sfida, capace di interessare anche chi il successo ce l’ha già. Per noi è stata una grande soddisfazione: dicevano di apprezzare l’atmosfera che si respira nel nostro contest, perché si dà spazio al rock, ma ci si diverte anche insieme. Altre band sono proprio nate grazie a noi, invece: gruppi di amici riuniti per suonare al Girinvalle che, dopo aver vinto il contest hanno deciso di continuare con il loro progetto musicale. Nel finale poi- continua Paolo, consigliere dell’associazione – tutti gli artisti salgono sul palco per suonare insieme ed è una grande festa”.

A decretare il vincitore sarà la gente che interverrà per ascoltare le esibizioni: “Tutti i presenti potranno scegliere il loro gruppo preferito e, per assicurarci che nessuno voti due volte, faremo un trimbrino sulla mano di chi avrà già espresso la sua preferenza” spiegano Miriam e Bea, consigliere della Pro loco.

Tutto questo solo per il sabato sera, ma per la domenica la Pro loco ha altre sorprese in serbo: coinvolgendo infatti le altre associazioni cittadine, l’agenda del Girinvalle 2019 è stata riempita di altri interessanti appuntamenti: “Avremo l’esibizione dell’allevamento canino ‘Casa Gino’, un’esibizione di ‘Krav maga’ (stile di combattimento ravvicinato e autodifesa di origine ebraica ), un punto informazioni sulla Via Francisca del Lucomagno (www.laviafrancisca.org), le guardie del Gev, le Guardie ecologiche volontarie, che condurranno i bambini alla scoperta della natura intorno a loro e poi vorremmo inserire un’altra attività, qualcosa che richiami i ‘giochi di una volta’, ci stiamo pensando su..”

Al Girinvalle verrà ricordato anche un compleanno speciale: la Pro loco, insieme agli oltre 80 tesserati, festeggerà infatti a luglio i primi 10 anni dalla sua fondazione e tutti i membri sono entusiasti di questo traguardo: “Di cose, in questi dieci anni, ne abbiamo fatte tante – commenta Silvia con un sorriso – Capita di accorgercene anche quando stiliamo il bilancio annuale e, riassumendo tutti gli eventi e le manifestazioni, ci chiediamo “Ma siamo stati fermi qualche giorno?!” .

La verità è che le idee sono tante e anche la voglia di fare, quindi siamo sempre attivi”. Per il Girinvalle, poi, in totale ci sono più di 40 persone che ci aiutano, dalle cucine, al palco da montare, alla sicurezza: siamo un bel gruppo, che lavora bene insieme e accomunato da tanto entusiasmo. Speriamo arrivino tante iscrizioni per il nostro ‘Gorla Rock Valley’!”

di
Pubblicato il 29 maggio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore