Due defibrillatori in memoria di Roberto Pinto

i famigliari e gli amici hanno raccolto dei fondi con cui hanno permesso alla Croce Rossa di dotarsi di due Dae, importanti presidi salvavita

Avarie

In memoria di Roberto Pinto, mancato lo scorso febbraio, i famigliari e gli amici hanno raccolto dei fondi con cui hanno permesso alla Croce Rossa di dotarsi di due defibrillatori per la formazione ed un elettrocardiografo per gli screening sanitari.

Durante la consegna simbolica della donazione, Roberto è stato ricordato anche per la sua straordinaria attenzione verso i giovani e lo sport.

E’ volontà della famiglia, di concerto con il Presidente ed i vertici del Comitato di Luino e Valli, valorizzare e sostenere da un lato la prevenzione alla malattie cardiache tra la popolazione e dall’altro la formazione sempre più capillare dei cittadini e dei nuovi soccorritori all’uso del defibrillatore.

Avarie

«Ringraziamo tutti coloro che hanno voluto onorare la sua memoria contribuendo a questa buona opera».

(In foto la figlia Chiara con il Presidente CRI, Pierfrancesco Buchi, e il responsabile della formazione del Comintato, Stefano Pasta).

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 maggio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore