Fece picchiare il debitore dalla ‘ndrangheta, condannata broker legnanese

Sei anni di reclusione per Paola Galliani, nota operatrice finanziaria della città del Carroccio. Per riscuotere una somma ingaggiò due affiliati alla cosca Pesce Bellocco per convincere la vittima

dia mafia ndrangheta

Condanna a sei anni di reclusione e uno di libertà vigilata per estorsione aggravata dal metodo mafioso e interdetta per sempre dai pubblici uffici. Per Paola Galliani, 50enne broker finanziaria e legnanese doc, è arrivata una pena più leggera dei 9 anni richiesti dalla pubblica accusa.

Secondo il giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Milano la donna, che ha scelto il rito abbreviato, avrebbe assoldato alcuni personaggi affiliati ad una cosca di ‘ndrangheta per ottenere la restituzione di una somma di danaro da un imprenditore al quale aveva l’aveva affidata, da trasferire all’estero e far rientrare in Italia. Fatti risalenti al 2017.

Insieme a lei sono stati condannati Massimo Emiliano Ferraro, 42 anni, pluripregiudicato calabrese di Melito Porto Salvo; tre anni e quattro mesi di reclusione al socio in affari della Galliani, Enrico Verità, 57 anni di Legnano, di professione consulente finanziario e il 25enne pregiudicato legnanese Federico Ciliberto (fidanzato della figlia di Paola Galliani), entrambi agli arresti domiciliari. Giuseppe Morabito, autore materiale del pestaggio, ha scelto di farsi processare con rito ordinario.

I fatti risalgono al 2017 e fanno seguito alle inchieste Linfa e Kerina 2 su un grosso traffico di droga gestito dal clan Pesce-Bellocco che ha portato in carcere 17 persone, tutte legate alla ‘ndrangheta, tra le quali anche Edoardo Novella, figlio di Carmelo Novella già capo della ‘ndrangheta in Lombardia e ucciso nel 2008 in un bar di San Vittore Olona. Proprio Edoardo, infatti, aveva messo a disposizione alcuni locali a lui riconducibili per stoccare lo stupefacente.

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 31 maggio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore