Lo sfogo del sindaco: “Chiedono il reddito di cittadinanza ma non vogliono imparare”

Paolo Mazzucchelli dopo la scarsa partecipazione alla serata sull'educazione finanziaria per le famiglie. "Abbiamo invitato tutti gli utenti seguiti dai servizi sociali ma nessuno è venuto"

cairate

«Il Comune non è un Bancomat». All’indomani della serata organizzata a Cairate, con un focus in particolare sull’educazione finanziaria delle famiglie, e vista la scarsa partecipazione che c’è stata il sindaco Paolo Mazzucchelli si è sfogato con un post su Facebook: «ma che senso ha aiutare chi non vuole imparare?».

Le cose sono andate così: il Comune di Cairate, così come altri 18 comuni degli Ambiti Distrettuali di Gallarate e Somma Lombardo, è coinvolto in un progetto pensato per sviluppare risposte innovative ai bisogni delle persone e delle famiglie bisognose, insieme a istituzioni, Terzo Settore e imprese.

Per questo a Cairate era stata organizzata una serata tutta incentrata sull’educazione finanziaria legata ai bisogni specifici delle famiglie. Che cos’è un bilancio familiare? Come farlo? Perché farlo?, questi erano alcuni dei temi trattati insieme alla relatrice ed educatrice finanziaria Floriana Colombo.

In vista dell’appuntamento il Comune si è attivato per invitare quella fascia di cittadinanza che, versando in stato di bisogno, più poteva trarre vantaggio dai contenuti trattati. «Sono stati invitati tutti gli utenti dei servizi sociali e le persona che hanno chiesto il reddito di cittadinanza – ha spiegato il sindaco – e di queste persone nessuno ha partecipato».

«Ma che senso ha aiutare chi non vuole imparare? – si chiede Mazzucchelli – Che senso ha investire ingenti risorse per aiutare chi, una volta ottenuto lo status di bisognoso, non fa più nulla per uscire da quella condizione?».

Nel suo sfogo il sindaco ha proposto l’introduzione di un provvedimento che obblighi chi percepisce aiuti dal Comune a contraccambiare la collettività con lavori socialmente utili.

di tomaso.bassani@varesenews.it
Pubblicato il 31 maggio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore