Pro Patria, termina la corsa. La Carrarese vince 2-0

Le reti di Tavano e Piscopo puniscono i tigrotti, che si fermano sulla traversa colpita da Mora sullo 0-0. Finisce qui una grande stagione per i biancoblu

carrarese pro patria

Finisce allo Stadio “dei Marmi” di Carrara la straordinaria stagione 2018/2019 della Pro Patria. In difficoltà nel primo tempo, gli uomini di mister Ivan Javorcic emergono nei minuti iniziali della ripresa, quando però arriva il gol di Tavano, seguito da quello di Piscopo che chiude la contesa. I tigrotti escono sicuramente a testa alta da questi playoff, “vaso di coccio in mezzo a vasi di ferro”, accompagnati da circa 200 tifosi e con solide basi per programmare il futuro. Ora c’è da pensare al futuro, iniziando col capire se il direttore sportivo Turotti e Javorcic faranno ancora parte della famiglia tigrotta. La speranza è che questa “famiglia” riesca restare unita, proseguendo un percorso che è già molto positivo ma che ha ancora grandi margini di miglioramento.

IL PRIMO TEMPO – Nel primo tempo la partita assume già il canovaccio che ci si aspettava alla viglia, con una Carrarese aggressiva che mette costantemente in difficoltà la difesa tigrotta. Al 4’, dopo una palla persa da Le Noci, i toscani risalgono tutto il campo per poi arrivare al tiro con Biasci, che prende solo esterno della rete. Situazione analoga all’8’, quando alla conclusione ci arriva Valente, respinto con i pugni da Tornaghi. Al 16’ il primo squillo della Pro Patria, con una bella trama tra Mora e Fietta, dal quale arriva il cross per il colpo di testa di Mastroianni che viene ribattuto dalla difesa. La Carrarese però crea tanto: al 20’ Valente, in posizione di fuorigioco, colpisce il palo a portiere battuto, e al 26’ Tornaghi è costretto ad un’uscita eroica per neutralizzare Tavano lanciato a rete. Nei minuti centrali la gara si calma, lasciando un po’ di spazio di manovra alla Pro, che però non riesce a trovare spiragli nella difesa giallo-blu. L’ultimo guizzo dei padroni di casa arriva al 43’, quando Cardoselli vince un paio di rimpalli ed entra in area di rigore, cerca di servire Biasci ma Tornaghi fa buona guardia e allontana la minaccia.

LA RIPRESA – Il secondo tempo inizia con una Pro Patria positiva, rivitalizzata dai cambi di Javorcic che inserisce Gucci e Sané. L’apice della partita bustocca arriva al 54’, quando dopo una grande giocata di Bertoni, che accompagna la ripartenza, la palla arriva a Mora. Un sguardo a Mazzini e fucilata da fuori area che colpisce l’incrocio dei pali. Proprio nel momento migliore arriva però il vantaggio della Carrarese. Errore in disimpegno (colpa partecipata Zaro-Bertoni), la palla arriva a Tavano che non ha problemi a battere Tornaghi con un piattone destro. Due minuti dopo ancora Tavano colpisce la traversa su punizione. Javorcic prova il tutto per tutto mettendo Santana e Disabato; l’argentino ha l’occasione del pareggio al 72’, ma il suo sinistro finisce a lato. Al 74’ altri due neo-entrati costruiscono il raddoppio avversario: palla al bacio di Maccarone e gol facile facile di Piscopo. A questo punto la Pro non ne ha più e cerca di attaccare come può, non trovando però occasioni. La contesa si scalda e il tecnico avversario Baldini viene espulso, ma al 86’ il miracolo è impossibile e i tigrotti possono trovare una consolazione solo con l’affetto dei 200 tifosi arrivati da Busto Arsizio.

CARRARESE – PRO PATRIA    2 – 0  (0 – 0)

Marcatori: 14′ s.t. Tavano, 30′ s.t. Piscopo (CAR)

CARRARESE CALCIO 1908 (4-2-3-1): 1 Mazzini; 2 Carissoni, 13 Ricci L., 5 Murolo, 23 Ricci G. (26′ s.t. 32 Scaglia); 8 Rosaia, 21 Cardoselli; 27 Bentivegna (12′ s.t. 19 Piscopo), 10 Tavano (26′ s.t. 7 Maccarone), 30 Valente; 11 Biasci (22′ s.t. 16 Latte Lath). A disposizione: 22 Borra, 6 Alari, 12 Rollandi, 33 Karkalis, 35 Fortunati. All. Baldini.

AURORA PRO PATRIA 1919 (3-5-2): 1 Tornaghi; 4 Battistini (28′ s.t. 8 Disabato), 19 Zaro, 15 Boffelli; 20 Mora, 16 Fietta, 14 Bertoni, 24 Pedone (19′ s.t. 11 Santana), 3 Galli (1′ s.t. 25 Sane); 10 Le Noci (36′ s.t. 7 Parker), 17 Mastroianni (1′ s.t. 9 Gucci). A disposizione: 12 Mangano, 2 Marcone, 13 Gazo, 18 Lombardoni, 21 Colombo, 23 Ghioldi, 27 Cottarelli. All. Javorcic.

ARBITRO: Luca Zufferli di Udine (Alessio Saccenti della Sezione di Modena e Giulio Fantino della Sezione di Savona. Quarto Uomo Matteo Marcenaro della Sezione di Genova).

Angoli: 3 – 1. Recupero: 1′ p.t. – 4′ s.t. Ammoniti: Zaro (PP). Espulsi: Al 41′ s.t. allontanato l’allenatore della Carrarese Baldini. Note: Giornata nuvolosa e ventosa. Terreno di gioco (sintetico) in buone condizioni.

di
Pubblicato il 12 maggio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore