Le facce dei castellanzesi sui muri della città per sensibilizzare il senso civico

Al via una campagna con manifesti dedicati al rispetto delle regole e del vivere civile (deiezioni canine, sicurezza, guida, ambiente, dipendenze) con i volti dei cittadini

campagna sensibilizzazione io ci metto la faccia castellanza 2019

L’iniziativa era partita con un altro obiettivo, quello di creare un archivio fotografico dei volti dei castellanzesi in un determinato periodo storico, ma si è evoluta in modo del tutto inaspettato trasformandosi in una campagnadi sensibilizzazione che veicolerà alcuni messaggi ai castellanzesi con altri castellanzesi che ci mettono la faccia.

Galleria fotografica

La campagna di sensibilizzazione di Castellanza 4 di 7

Così, dalla collaborazione tra amministrazione comunale e Archivio fotografico italiano nasce una campagna informativa attraverso sei manifesti che ritraggono i componenti della Protezione Civile, gli Alpini, la filarmonica cittadina, i carabinieri in congedo e assessori e consiglieri comunali per sensibilizzare i cittadini al rispetto delle norme di sicurezza alla guida, il rispetto dell’ambiente, ai valori del volontariato, alla pulizia delle deiezioni canine, al coinvolgimento nel controllo di vicinato e ai pericoli derivanti dal gioco d’azzardo. Sei temi importanti per sei fotografie di gruppo nei quali anche sindaco, giunta e consiglieri di maggioranza hanno voluto mettere la faccia.

L’iniziativa è stata presentata questa mattina dal sindaco Mirella Cerini, dall’assessore ai Servizi Sociali Cristina Borroni e da Claudio Argentiero dell’Afi. Tutti insieme hanno ideato e realizzato la campagna che verrà veicolata anche tramite i social network.

campagna sensibilizzazione io ci metto la faccia castellanza 2019

Il commento del sindaco Mirella Cerini:«Sono stata da subito entusiasta di questa iniziativa. Abbiamo voluto fare questa azione per sensibilizzare i cittadini su un tema fondamentale come quello del senso civico – spiega il Sindaco della Città di Castellanza, arch. Mirella Cerini -. E per farla abbiamo utilizzato i volti di cittadini castellanzesi che hanno accettato di metterci la faccia. Per questo motivo desidero ringraziare l’AFI Archivio Fotografico Italiano per l’ideazione della campagna e la realizzazione dei manifesti a costo zero per il Comune (salvo i puri costi di stampa), i componenti del Corpo Musicale Santa Cecilia, della Protezione Civile, dell’A.N.A. Associazione Nazionale Alpini sezione di Castellanza, dell’Associazione Nazionale Carabinieri in Congedo che hanno creduto in questo progetto e hanno messo le loro facce. Un grazie ovviamente anche ai miei Assessori e Consiglieri con i quali ho condiviso l’idea e la sua realizzazione. La speranza è che questa iniziativa serva ad educare i cittadini e che faccia comprendere loro il senso di responsabilità che nasce nel momento in cui si vive l’appartenenza ad una comunità»

L’assessore Borroni sottolinea quanto sia «importante avere fiducia nel vivere insieme. Questa iniziativa aiuta in questo senso perchè sui manifesti molti vedranno il vicino di casa, l’amico, il conoscente e quindi la forza del messaggio sarà ancora più potente. Un modo per andare oltre la percezione che ognuno di noi ha di determinati problemi».

Claudio Argentiero dell’AFI sottolinea: «Queste foto rappresentano uno spaccato cittadino con persone che si impegnano per la cittá. Fa parte di un progetto più ampio di archivio fotografico cittadino che stiamo portando avanti ma siamo stati ben felici di collaborare alla buona riuscita di questa campagna. Intanto ribadiamo la nostra richiesta ai castellanzesi di portarci le loro foto di famiglia recenti e meno recenti per arricchire l’archivio fotografico dei volti dei castellanzesi».

L’amministrazione sottolinea come questa campagna sia a costo zero: «Se avessimo scelto un’agenzia di comunicazione ci sarebbe costata una cifra importante. Ora la faremo girare anche sui social network». Alla conferenza stampa hanno preso parte anche Dario Crenna, responsabile dell’Ana di Castellanza, Davide Tarlazzi dell’orchestra cittadina, Mario Lombardi dell’associazione nazionale Caraninieri in congedo e due volontari della Protezione Civile. La grafica è stata realizzata da Davide Niglia.

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 20 giugno 2019
Leggi i commenti

Galleria fotografica

La campagna di sensibilizzazione di Castellanza 4 di 7

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore