Ospedale Gallarate: quei senzatetto sempre presenti

Il segretario provinciale della Fials Santo Salvatore solleva il problema delle presenza inopportuna nei sotterranei del Sant'Antonio

clochard

Nuove denunce all’ospedale di Gallarate per la presenza di clochard nei sotterranei o nei reparti.

La denuncia di un utente del pronto soccorso per la situazione indecorosa a causa di un senzatetto in evidente stato alterato e in condizioni igieniche preoccupanti riaccende i riflettori sul problema dell’accoglienza notturna di persone senza dimora che decidono di sistemarsi alla bene e meglio all’interno dell’ospedale.

Una denuncia che raccoglie e rilancia anche il segretario territoriale di Fials Santo Salvatore che ha raccolto alcune fotografie su giacigli di fortuna ma anche segni di degrado evidenti relativi ad alcune situazioni: « Non è tollerabile questa situazione  – commenta Santo Salvatore – il personale è fortemente a disagio e, a volte, hanno persino paura di frequentare alcune parti dell’ospedale».

La presenza fastidiosa era già stata segnalata nel febbraio scorso nel sottoscala limitrofo alla senologia. La famiglia di senza tetto era stata più vuole segnalata fino al gesto aggressivo nei confronti del personale e dei pazienti in attesa, un comportamento che aveva fatto scattare l’allarme con la denuncia alla polizia. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 giugno 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore