Arrivano i nuovi parcometri, tecnologici e “easy”

Con i nuovi parcometri si potrà pagare con il cellulare oppure direttamente sul conto Telepass, ma ci sono anche parcheggi "no ticket" grazie ad un sistema automatico di lettura delle targhe

Avarie

E’ partito a Saronno il progetto di sostituzione dei vecchi parcometri cittadini con i nuovi parcometri digitali dotati di “Easy park”, l’applicazione mobile che consente agli utenti di
gestire e pagare la propria sosta tramite cellulare e con “Telepassing pyng”, sistema che integra il pagamento del pedaggio direttamente sul conto Telepass degli abbonati.

«Nel processo di rinnovamento del sistema dei parcheggi Saronno Servizi ha scelto le
tecnologie migliori per allinearsi ad una grande metropoli come Milano – spiegano i responsabili del progetto – e ha adottato l’integrazione di tutti i sistemi di pagamento possibili, compresa la tecnologia “contactless”, che permette di accorciare ulteriormente i tempi di attesa e di sosta degli automobilisti».

Nei prossimi giorni tutti i vecchi parcometri ancora attivi saranno sostituiti da parcometri di nuova concezione, un ulteriore passo in avanti nella dotazione di moderne infrastrutture.

Ma la novità del 2019 va ben oltre e riguarda l’apertura di due nuovi parcheggi “senza ticket” e con riconoscimento della sosta tramite la lettura della targa dell’auto: sia in piazza Saragat che in via Primo Maggio è funzionante infatti da qualche settimana “Parkeon”, un sistema ”eparking” basato su sensori, che rileva in modo automatico i dati della targa e permette l’accesso all’area di sosta senza nemmeno dover scendere dalla propria vettura.

«L’adozione di questo sistema non solo ha consentito di aumentare i livelli di sicurezza cittadini, ma anche di ridurre i tempi di parcheggio della propria vettura e risparmiare i costi di stampa del ticket cartaceo».

Questa tecnologia verrà duplicata nelle prossime settimane anche nel parcheggio di via Pola, area già predisposta con un moderno impianto con luci a led dotate di sensori con temporizzatori del movimento.

Come funziona il sistema Parkeon

Procedura di entrata al parcheggio:
o Il veicolo si ferma all’ingresso, appena prima della barriera.
o Il sensore lo rileva e una telecamera legge e automaticamente registra la targa, la data e
l’ora d’ingresso.
o I dati vengono trasmessi a un server centrale che controlla se l’utente è un abbonato, nel
qual caso le informazioni vengono registrate sul suo conto.
o La barriera d’ingresso si alza permettendo al conducente di accedere al parcheggio; quindi
si riabbassa automaticamente una volta che il veicolo ha oltrepassato il sensore di
sicurezza.
Procedura di pagamento prima di uscire:
o L’utente digita il numero di targa della propria vettura sullo schermo tattile della cassa
automatica. Il sistema applica la tariffa corrispondente e indica l’importo dovuto. Una volta
effettuato il pagamento ed ottenuto l’eventuale resto, l’utente ottiene la ricevuta del
pagamento e procede al ritiro della propria vettura. Il sistema riconosce l’eventuale
abbonato per il quale potrà essere riservata una differente procedura.
Procedura di uscita:
o L’utente a bordo della propria vettura approccia la barriera d’uscita dove il sistema, senza
alcuna ulteriore azione da parte del conducente, alza la barriera e permette l’uscita dal
parcheggio.

«In una fase di forte cambiamento delle nostre città è importante adottare nuove infrastrutture e soluzioni che siano al passo con i tempi e con l’evoluzione digitale dei cittadini – dice Alberto Canciani, presidente di Saronno Servizi – Puntiamo a migliorare il servizio pubblico della nostra città, in modo che sia più efficiente e conveniente, e a fornire strumenti adeguati a garantire migliore qualità della vita e maggior sicurezza ai cittadini».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 luglio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore