Ubi Banca, meno di 10 secondi per un bonifico

Il gruppo ha introdotto nelle filiali la piattaforma Nexi. Il servizio si rivolge agli oltre 4 milioni di clienti della banca

ubi banca apertura

È l’Usain Bolt dello sportello bancario. Grazie alla tecnologia Nexi, Ubi Banca è in grado eseguire un accredito in meno di 10 secondi. Il sistema di pagamento attivo da oggi e operativo 24 ore su 24 e 365 giorni all’anno, consente il trasferimento istantaneo di importi fino a 15mila euro ed è stato realizzato grazie alla tecnologia Nexi, la paytech delle banche, leader nel mercato dei pagamenti digitali in Italia. Il servizio sarà disponibile sui canali Qui Ubi, Qui Ubi Affari, Digital Banking Imprese, su tutte le app del gruppo e allo sportello.

Il bonifico Istantaneo nasce sulla piattaforma Nexi, basata su un’infrastruttura aperta e garantisce sicurezza e tracciabilità di ogni pagamento. I vantaggi per privati, professionisti e imprese sono molteplici: semplicità, familiarità, riduzione delle tensioni di cassa e liquidità, fino all’ottimizzazione della gestione del circolante.

«Il nuovo bonifico istantaneo – spiega  Natascia Noveri, responsabile marketing di Ubi Banca – consentirà di agevolare il trasferimento di denaro senza attendere i tempi tecnici di accredito del bonifico ordinario e rendendo possibile tutte quelle transazioni che necessitano di una conferma contestuale del pagamento, ad esempio la compravendita di beni usati tra privati piuttosto che lo sblocco di forniture tra imprese».

Si tratta di una piattaforma interoperabile a livello europeo ed è sviluppata in conformità con le specifiche definite dall’European Payment Council. Grazie agli Instant payments sono attesi forti benefici in termini di efficienza operativa e risparmi di costo legati a minore uso del contante e degli strumenti cartacei. L’introduzione di questa innovazione rientra negli investimenti, circa 240 milioni di euro, previsti dal piano industriale per il rinnovamento delle filiali del gruppo.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 luglio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore