“Musica in villa”: la classica cresce a Varese

Domenica 25 agosto avrà inizio la dodicesima edizione della manifestazione nata a Torino e ospitata a Varese, con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura

Generico 2018

Domenica 25 agosto avrà inizio “Musica in villa 2019”, dodicesima edizione di una manifestazione nata a Torino e da due anni ospitata a Varese, con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Varese.

All’evento parteciperanno sessanta studenti e dodici docenti provenienti dai conservatori di musica di tutt’Italia e dalle Accademie Superiori di Germania, Francia e Israele: più precisamente dai Conservatori di Como, Modena, Roma, Bari, Matera e Taranto, ma anche da Parigi, Leipzig, Mosca, Tel Aviv e Pechino.

Dal 25 agosto al 1° settembre gli allievi frequentano i corsi di alto perfezionamento musicale, organizzati dall’associazione musicale “Italico Splendore” nella sede del Civico Liceo Musicale “Riccardo Malipiero”, in una settimana di lezioni e studio, suddivisi nelle varie classi di archi e di fiati, per poi riunirsi nell’orchestra.

«Quest’anno ci saranno anche delle interessanti novità tra i corsi:quello di oboe  e quello di sound painting» A dirlo è Claudio Andriani, che con suo fratello Alessandro ha ideato nel 2007 a Torino “Musica in Villa”. I due fratelli, docenti rispettivamente presso i Conservatorio di Matera e di Modena, sono entrambi legati alla città di Varese e al Civico Liceo Musicale di Varese: Alessandro per avervi insegnato, Claudio per essere tuttora titolare della cattedra di Violino e Viola.

Ed è stato proprio il legame con la Città Giardino li porta a coinvolgere il loro caro amico clarinettista Federico Allegro (1966- 2015), figura di spicco dell’ambito musicale morto prematuramente di tumore, e altri colleghi del Civico Liceo Musicale Malipiero come la flautista Barbara Tartari, e il pianista Roberto Villa. Il corpo docenti poi si arricchisce di figure di alto profilo internazionale, come Herr Professor Roland Baldini, Professore Emerito di Violino e Musica da Camera alla Hochschule für Musik und Theater “Felix Mendelssohn-Bartholdy” di Lipsia e dell’Accademia di Katovice.

Per l’edizione 2018 i fratelli Andriani hanno pensato di spostare “Musica in Villa” dalla prestigiosa sede torinese di Villa della Regina agli altrettanto scenografici Giardini Estensi di Varese: «Un’operazione resa possibile soprattutto grazie al grande aiuto del sindaco di Varese Davide Galimberti e di numerosi enti varesini, fra i quali meritano il doppio appellativo di promotori e garanti il Comune di Varese, e il Civico Liceo Musicale “Malipiero”» spiega Andriani.

L’ospitalità di allievi ed insegnanti quest’anno sarà suddivisa tra l’Oratorio “Molina” di Biumo Inferiore, grazie alla Comunità Pastorale del Beato Samuele Marzorati e l’Hotel Europa.

“Musica in Villa” non sarà però solo una masterclass per gli studenti internazionali: per un’intera settimana, verranno infatti proposti diversi concerti, e sarà possibile assistere, ad ingresso libero,   a lezioni e prove preparatorie nei luoghi simbolo di Varese, «Perchè vogliamo far respirare l’aria della musica e far vivere ai varesini questo evento insieme ad allievi e docenti» continua l’organizzatore.

Nel concerto pomeridiano di chiusura, che si terrà nella tensostruttura dei giardini estensi domenica 1 settembre, verranno infine consegnate le borse di studio istituite per la Masterclass: la borsa di studio “Isabella Chiechi Andriani” (archeologa e madre di Claudio e Alessandro) destinata ad un allievo degli strumenti ad arco; la borsa di studio “Federico Allegro” destinata ad un allievo dei fiati; la borsa di studio “Refael e Yehudit Meller”  destinata ad uno studente straniero e la borsa di studio “Italico Splendore” destinata ad un corsista che si sia particolarmente distinto durante la Masterclass.

«Quella di “Musica in Villa” è una rassegna importante per due aspetti – ha commentato il sindaco Davide Galimberti, che è anche assessore alla cultura ad Interim – il primo è che questo corso ha deciso di trasferirsi da Torino grazie all’ interlocuzione con liceo civico, e l’amministrazione, con una importante ricaduta per la città, considerato che si tratta di allievi internazionali. Inoltre, questo evento è un’occasione culturale significativa per la città, che vedrà sperimentazioni di giovani artisti già affermati e in grande crescita».

IL PROGRAMMA

domenica 25 agosto, ore 17:00: concerto di inaugurazione, presso la tendostruttura dei Giardini Estensi,  con programma dedicato a Vivaldi, con “Le Quattro Stagioni” e due concerti a due violini in la minore e re minore; i solisti saranno i docenti di violino della Master Claudio Andriani, Carmelo Andriani e Roland Baldini.

giovedì 29 agosto, ore 21: concerto serale degli allievi, presso l’Auditorium del Civico Liceo Musicale “Malipiero” di Varese di via Garibaldi 4

venerdì 30 agosto, ore 21: concerto serale degli allievi, al Salone Estense, Via Sacco 5

sabato 31 agosto ore 21: concerto serale ore 21 in saluto della cittadinanza al Salone Estense di via Sacco

domenica 1 settembre: concerto pomeridiano di chiusura, in saluto e ringraziamento della cittadinanza alle ore 17:00, presso la tensostruttura dei Giardini Estensi. Il programma sarà composto dalla Sinfonia k201 di Mozart e la Sinfonia n.1 di Beethoven.

di
Pubblicato il 23 agosto 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore