Una nuova e accogliente sponda per Brusimpiano

Oltre 600.000 euro per sistemare la sponda dove verrà realizzata uno nuovo percorso pedonale che completerà la passeggiata al lago

Brusimpiano - foto di Elena Impe

Oltre 600.000 euro per riqualificare la sponda del Ceresio a Brusimpiano.

È quanto prevede un accordo di collaborazione approvato da Regione Lombardia, dall’Autorità Lacuale Ceresio Piano e Ghirla e il Comune di Brusimpiano .

Per la realizzazione del progetto, definito nell’ambito della Commissione per la Protezione delle acque italo-svizzere – Cipais, è prevista una spesa di 626.100 euro, di cui 550.000 arriveranno da Regione Lombardia. La conclusione dei lavori è prevista il prossimo anno.

VALORIZZAZIONE DEL TERRITORIO – «Un altro fatto concreto di Regione Lombardia per il territorio della provincia di Varese, affinchè possa essere valorizzato integralmente – commenta l’assessore regionale all’Ambiente e Clima Raffaele Cattaneo -. Il recupero e la sistemazione ambientale e turistica della sponda del Lago Ceresio a Brusimpiano, rientra infatti nelle attività del nostro governo regionale volte al risanamento ambientale e al miglioramento dell’attrattività turistica dei laghi, al fine di renderli ancora più fruibili».

COLLABORAZIONE CON CIPAIS – Nell’ambito delle attività in corso tra Regione Lombardia e la Commissione per la Protezione delle acque italo-svizzere, sono state approfondite alcune proposte di progetto per la riqualificazione e il miglioramento delle acque del Lago Ceresio.

LE OPERE – Le opere che saranno realizzate nel Comune di Brusimpiano sono state individuate dopo una serie di incontri sul territorio con i comuni rivieraschi e hanno lo scopo di migliorare la funzione ecomorfologica della fascia litorale, per consentirne la percorribilità e la fruizione.

GLI INTERVENTI – Dal punto di vista ambientale, saranno effettuati interventi di miglioramento della qualità ecologica della riva, mediante riporto di materiale a lago, riconfigurando il profilo della sponda e aumentando l’estensione della zona litorale; saranno effettuati interventi a favore dell’ittiofauna, diversificando gli ambienti litorali e posando strutture naturali (fascine, ramaglia, ceppaie) adeguate allo scopo; saranno preservati e migliorati gli erbari macrofitici presenti e conservata o ripristinata, in alcune zone, una fascia arborea e arbustiva costituita da specie autoctone. 

Dal punto di vista della fruizione, inoltre, sarà realizzato un nuovo percorso pedonale, che ricollegherà e completerà i tratti già esistenti di passeggiata a lago, rendendo percorribile tutta la porzione di riva antistante il comune.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 agosto 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore