Dalle botte alle minacce di morte, marito allontanato

L'uomo maltrattava la moglie da diverso tempo, anche davanti ai figli minori. Intervento coordinato di Procura, Carabinieri ed Eva Onlus per proteggere

Violenza sulle donne

I Carabinieri della stazione di Busto Arsizio hanno notificato la misura cautelare personale dell’allontanamento dalla casa familiare e di divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla vittima, nei confronti di un 50enne di Busto Arsizio, di origini gelesi, operaio, incensurato.

Il provvedimento, emesso dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Busto Arsizio,  fa seguito all’indagine dei militari bustocchi che ha accertato i maltrattamenti continui da parte dell’uomo, da diversi anni, nei confronti della moglie 45enne che, stanca della situazione, nelle scorse settimane ha presentato denuncia presso la caserma di Busto.

La donna è stata poi condotta, insieme ai figli minori (che per mesi hanno comunque assistito alle violenze ed ai maltrattamenti del padre), in un’idonea struttura protetta anche grazie alla collaborazione dell’associazione “Eva onlus”.

Orlando Mastrillo
orlando.mastrillo@varesenews.it

Un cittadino bene informato vive meglio nella propria comunità. La buona informazione ha un valore. Se pensi che VareseNews faccia una buona informazione, sostienici!

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 16 Ottobre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.