Una domenica di festa per l’arrivo di Don Ernico

Il nuovo parroco: «Dobbiamo lavorare insieme per il bene di questa comunità. Bisogna camminare avanti con coraggio e fiducia»

don enrico mercallo

Festa, musica e gioia, così la comunità di Mercallo ha accolto il nuovo parroco, don Enrico, domenica 27 ottobre 2019.

Per l’occasione i cittadini hanno organizzato una sfilata dal municipio alla chiesa, con una sosta in Piazza Balconi per i saluti delle autorità e delle associazioni.

Don Enrico Carulli ricoprirà il ruolo di parroco della neonata Unità pastorale di Comabbio e Mercallo e a Mercallo sostituirà don Franco, che è stato trasferito alla parrocchia di Castano Primo dopo 13 anni di servizio. «Dobbiamo lavorare insieme – ha detto don Enrico rivolto ai cittadini riuniti in Piazza Balconi – per il bene di questa comunità. Bisogna camminare avanti con coraggio e fiducia, senza lasciarci intaccare dallo scoraggiamento, guardando al passato di chi ci ha preceduto, ma con lo sguardo rivolto verso il futuro».

«Oggi – ha commentato il sindaco di Mercallo Andrea Tessarolo – è un giorno importante. Don Franco ci ha lasciato dopo 13 anni, ma finalmente accogliamo don Enrico. Attraverso attività come oratorio e campi estivi, il parroco garantisce soprattutto ai giovani una forma di aggregazione sana che va incentivata».

Sul palco allestito in Piazza Balconi sono saliti anche i rappresentanti di tutte le associazioni di Mercallo: il circolo, il centro sociale, il “Gruppo giovani”, l’Asd Mercallo e “Mercallo per”. Accompagnato dalla musica della banda, il corteo si è spostato in chiesa, dove don Enrico ha amministrato la sua prima messa ed è stato investito solennemente come nuovo parroco di Mercallo. Anche gli abitanti di Comabbio accoglieranno don Enrico. La festa si svolgerà durante tutta la giornata di domenica 10 novembre 2019 e vedrà la partecipazione dell’orchestra e coro del Civico liceo musicale di Varese.

di
Pubblicato il 28 ottobre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore