Giuseppe Agrati si difende: “Non ho ucciso le mie sorelle”

Il 68enne è stato arrestato 4 anni e mezzo dopo l'incendio in cui morirono Carla e Maria Agrati. Questa mattina l'interrogatorio in cui ha negato ogni addebito

Apre lo sportello del Garante regionale dei Detenuti in carcere a Busto

Giuseppe Agrati ha respinto l’accusa di essere l’assassino delle sorelle Carla e Maria, decedute in seguito all’incendio che nell’aprile del 2015 distrusse l’appartamento nel condominio di via Roma 33 a Cerro Maggiore.

Dopo l’arresto avvenuto nei giorni scorsi, infatti, il 68enne di Cerro Maggiore è in carcere a Busto Arsizio e questa mattina (martedì) ha reso l’interrogatorio di garanzia davanti al giudice per le indagini preliminari Piera Bossi, accompagnato dal suo legale Desireè Pagani.

All’uomo il gip ha contestato di essere l’autore dell’incendio e di aver agito perchè convinto di aver subito torti dalla sorella Carla in relazione ad un conto corrente sul quale raccontava di aver accumulato un’ingente cifra per la vendita di alcuni brevetti e perchè convinto di essere stato estromesso dall’eredità familiare.

Agrati ha negato ogni addebito e ha fornito una sua versione dei fatti, rispondendo alle domande del giudice che si è riservato sulla decisione di confermare o meno la misura cautelare in carcere. Il legale, da parte sua, ha sottolineato la durezza del provvedimento se commisurato con la sua età.

Orlando Mastrillo
orlando.mastrillo@varesenews.it

Un cittadino bene informato vive meglio nella propria comunità. La buona informazione ha un valore. Se pensi che VareseNews faccia una buona informazione, sostienici!

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 12 Novembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.