Le frane in via Lugano sono due, la strada deve restare chiusa

Il sopralluogo effettuato dai tecnici la vigilia di Natale ha evidenziato che le situazioni di pericolo sono due: oltre 100 metri cubi di terra e sassi che potrebbero staccarsi improvvisamente

Frana incombe su via Lugano, chiusa la strada tra Cantello e la dogana

Le brutte sorprese non finiscono a Cantello, dove da diversi giorni il sindaco Chiara Catella, i tecnici comunali e i volontari della Protezione civile sono impegnati a monitorare la frana che incombe su via Lugano. La brutta sorpresa, rilevata dai tecnici esterni che la vigilia di Natale hanno effettuato un accurato sopralluogo, è che le frane sono due, e una di queste è particolarmente pericolosa ed insidiosa.

Galleria fotografica

Cantello, frana e strada chiusa verso il Canton Ticino 4 di 6

«Il sopralluogo congiunto con il geologo e l’agronomo forestale ha evidenziato che le situazioni di pericolo sono due, quella più visibile ed un’altra a monte. Dicono che se se ne sgancia una viene giù tutto, sono più di 100 metri cubi di materiale e il muro in cemento esistente non potrebbe trattenere il materiale, dunque la situazione è pericolosa.  Inoltre i due smottamenti sono appoggiati contro la roccia e quindi lo scivolamento a valle sarebbe molto rapido e molto violento. Per questo hanno detto che assolutamente la strada non può e non deve essere riaperta».

Già nella giornata odierna gli uffici comunali sono al lavoro per trovare una ditta per rimuovere il materiale instabile, almeno quello più sconnesso e garantire una situazione di maggiore sicurezza, poi si si cercherà di intervenire per risolvere la difficile situazione che si è creata. La speranza è quella di riuscire a riaprire via Lugano entro il 7 gennaio, quando termineranno le vacanze natalizie e riprenderanno le attività scolastiche.

«Abbiamo fatto tutto quello che era nelle nostre possibilità – aggiunge Chiara Catella – Anche trovare due tecnici che venissero a fare il sopralluogo la vigilia di Natale non era così scontato, ma ci siamo riusciti e speravo che mi dessero notizie migliori. Invece non è stato così e mi hanno detto chiaramente che l strada non può essere riaperta perché il materiale instabile è molto e c’è il rischio di un crollo improvviso».

di
Pubblicato il 27 dicembre 2019
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Cantello, frana e strada chiusa verso il Canton Ticino 4 di 6

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore