Lupi nel parco della Val Grande, attaccato un gregge

Due lupi filmati da un cacciatore mentre sbranano alcune pecore. Il Parco: "È probabile che gli animali siano gli stessi già presenti l'inverno scorso"

lupo nelle valli ossolane

Due lupi sono stati filmati sabato 30 novembre durante un attacco ad gruppo di capre rimaste bloccate dalle nevicate dei giorni scorsi su un ripido versante a monte dell’abitato di Forno, in valle Strona. Il filmato è stato realizzato da un giovane cacciatore di Forno, figlio di uno dei proprietari degli animali attaccati. (immagine di repertorio)

Sul posto sono intervenuti il personale della Polizia Provinciale ed il guardiacaccia del Comprensorio Alpino VCO1, ma data la pendenza del versante e le condizioni della neve non è stato possibile raggiungere il luogo dove è avvenuto l’attacco. 

Nell’area compresa tra le valli Strona, Anzasca ed il versante in destra orografica della bassa Ossola lo scorso inverno è stata accertata tramite analisi genetiche la presenza di tre diversi esemplari di lupo. E’ quindi probabile che i due animali filmati sabato siano gli stessi già presenti l’inverno scorso. Un altro attacco si è registrato poche settimane fa quando un vitello è stato attaccato nella zona di Migiandone, appena a Nord di Ornavasso.

Sono quattro i lupi presenti nelle valli del VCO

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 Dicembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.