Un altro passo avanti per il “parco di città” di Cassano

55mila metri quadri di terreno, un parco ma anche una connessione tra diversi quartieri, attraverso percorsi ciclopedonali articolati e adatta a tutti

Cassano Magnago generica

È un progetto aperto da tempo, ma ora arriva a uno snodo importante: con la delibera numero 1 della prima seduta di giunta dell’anno 2020, il Comune di Cassano Magnago ha approvato il progetto esecutivo del grande “parco di città“, area verde attrezzata nella zona vicino al cimitero.

«Rappresenta un altro tassello importante nell’iter per arrivare ad avere in città un grande parco rientrante nelle opere di compensazioni ambientali di Pedemontana, dopo il grande investimento di riqualificazione dell’oasi Boza» spiega il sindaco Nicola Poliseno.

La superficie complessiva è di 55.000 m² e l’obiettivo è riqualificare un’area agricola («oggi residuale e di basso valore»), ampliare la copertura arbustivo-arborea con predominanza di piante autoctone per incrementare la biodiversità e la mitigazione del microclima locale, riqualificare e potenziare la percorribilità ciclopedonale dell’area, per connettere quartieri attraverso percorsi adatti a diversi utenti, dalle famiglie agli sportivi.

«Il progetto del verde prevede l’inserimento di oltre 2000 nuove piante, un’area umida, prati, macchie di arbusti, alberature di grande qualità, inserimento di alberghi per insetti già presenti nella nostra città. Il progetto di ciclo pedonabilita prevede un ponte che attraversa il torrente Rile e che permetterà di mettere in connessione la zona della piscina con la zona del cimitero, del viale delle rimembranze e delle scuole limitrofe».

Complessivamente tre km di ciclopedonale interne all’area del parco, suddivise in due anelli da 1,4 km  e 800 metri percorribili da tutti, carrozzine e carrozzelle comprese, e un percorso sterrato per mountain bike. «Questi percorsi saranno anche illuminati con lampade LED ovviamente, ma sarà anche una zona dedicata ad attrezzature sportive come palestra a cielo aperto».

Cassano Magnago generica

Ma per il resto, che tempi sono ipotizzabili?

«Ora serve l’approvazione del progetto da parte di Pedemontana che arriverà presumibilmente nei prossimi due mesi e dopodiché avvieremo le procedure di gara.  Grande sforzo e tanto tempo è stato dedicato alla delicata acquisizione di tutte le aree pari a 55.000 mq dove nessun privato si è messo di traverso perché tutti hanno compreso il grande valore ambientale e sociale di questo intervento grazie anche alla scrupolosa e attenta lavorazione del nostro ufficio Lavori Pubblici, che su questo argomento ha lavorato in maniera perfetta. Ancora un po’ di tempo da dedicare alla burocrazia e alle scartoffie ma siamo felici: a breve uno degli obiettivi più importanti che caratterizzano il secondo mandato si trasformerà in realtà concreta e verrà lasciato in eredità alle generazioni future. il parco di città migliorerà la qualità della vita di Cassano Magnago e non solo».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 gennaio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore